Press "Enter" to skip to content

NUS: Comune candidato a certificazione Unesco per Osservatorio

SAINT BARTHELEMY – Non sarà uno ‘Star Party’ tradizionale l’evento in programma dal 27 al 29 settembre nell’Osservatorio Regionale Astronomico, di Saint Barthélemy. Sarà l’occasione per presentare il progetto ‘EXO ECO’, Interreg Alcotra, finanziato dall’Unione Europea e sviluppato con il Comune di St.Michel L’Obervatoire, nell’Alta Provenza.

E’ un progetto a cui stiamo lavorando da molto tempo – spiega Andrea Bernagozzi, ricercatore dell’Osservatorio -. In entrambi i Comuni sono in piena attività due strutture in cui vengono realizzate osservazioni astronomiche di alta professionalità. Inoltre – sottolinea – varie peculiarità paesaggistiche molto simili costituiscono la base ideale per ammirare il cielo in notturna”.

In particolare, l’unicità della volta celeste di St.Barthélemy ha attivato l’amministrazione comunale ad un programma di ammodernamento dell’illuminazione pubblica del comprensorio per permettere una osservazione ottimale del cielo.

Il sindaco Camillo Rosset esprime la sua soddisfazione: “Concorrere per ottenere la certificazione Unesco dei beni immateriali è, indiscutibilmente, un valore aggiunto per il territorio”.

Valore che il primo cittadino rafforza: “Un plus valore di cui, oggi, non ci rendiamo conto. Forse – rimarca – non siamo sufficientemente consapevoli di quali chance questo eventuale, prestigioso riconoscimento andrebbe a dare in termini di promozione turistica e commerciale nel futuro della località”.

‘Exo Eco’, ovvero lo studio di mondi estranei al sistema solare in un contesto ecologico.

“Un doppio legame con questi mondi – si sofferma il ricercatore Andrea Bernagozzi – Nel primo, è importante capire se questi mondi potrebbero ospitare forme di vita. Una ricerca di punta dell’Astrofisica contemporanea. Il secondo legame attiene al rispetto ambientale. Le nuove luci saranno all’insegna di materiali ecologici e, tra l’altro, garantiranno un significativo risparmio al contribuente”.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram