Press "Enter" to skip to content

Firenze Camping in Town: vacanza di qualità a contatto con la natura

Situato sulle sponde dell’Arno e a due passi da Ponte Vecchio e da Piazzale Michelangelo, è una location “glamping” dove trascorrere un periodo di relax respirando i profumi della campagna toscana.

Dall’alto sembra una grande macchia verde ricolma di piante ed alberi, stretta tra l’Arno e Viale Generale Dalla Chiesa, che collega la parte sud di Firenze con Pontassieve, passando per Rovezzano. Poi, proseguendo in questo ideale volo di avvicinamento, appaiono due grandi piscine all’aperto con area solarium, una moderna costruzione destinata a  bar ristorante, un rifornito supermarket, una ampia area reception, chalet, bungalow, aree destinate alle tende “urban safari” e le piazzole attrezzate per tende, roulotte e camper.

La struttura in questione è il Firenze Camping in Town. Costruito alle porte di Firenze è la location ideale per chi vuole vivere una vacanza, od anche solo alcuni giorni di riposo, all’aria aperta lontano dai rumori della città, a contatto con la natura, immerso nei profumi della campagna, con lo sfondo delle dolci colline che circondano Firenze, che possono essere anche meta di interessanti escursioni.

Il camping è di proprietà di Human Company, un gruppo toscano leader in Italia nel comparto open air che ha iniziato la sua attività all’inizio degli anni ‘80 con l’acquisizione del primo campeggio (il  Girasole a Figline Valdarno) che in breve tempo venne trasformato da campeggio di piazzole per tende e roulotte in un modernissimo villaggio immerso in oltre 31 ettari di verde con confortevoli case mobili. Questa diventa subito la formula vincente replicata negli anni in ognuno dei villaggi del Gruppo che hanno fatto di innovazione, sostenibilità ambientale, valorizzazione del territorio ed eccellenza dei servizi i tratti distintivi.

In tal modo un soggiorno Human Company va oltre la semplice sistemazione e diventa una vera e propria esperienza da vivere dentro e fuori le strutture nel segno di una vacanza sostenibile e aperta a tutti.  La sua “mission” è offrire servizi d’eccellenza costruiti intorno alle necessità delle persone. Il Gruppo oggi conta otto strutture outdoor in Italia tra village, family park e camping in town in Veneto, Toscana e Roma.  Raggruppate sotto il brand Human, tutte le location sono immerse nel verde, in luoghi di grande interesse paesaggistico e artistico e offrono diverse tipologie di sistemazioni, comfort e servizi di qualità per soddisfare qualsiasi esigenza di vacanza.

Camping “stellato” a due passi dalla città

Anche il Firenze Camping in Town risponde appieno a tutte queste peculiarità. È il luogo ideale per una vacanza green, all’aria aperta, senza rinunciare a tutte le comodità. Per ben comprendere di cosa si sta parlando è stato coniato il termine “Glamping” composto da “glamour” e “camping” che ben  identifica una vacanza in questa struttura.

Inoltre la sua collocazione consente di raggiungere in pochi minuti, anche a piedi, il centro di Firenze. I monumenti più importanti del capoluogo toscano (tra cui Ponte Vecchio, la Basilica di Santa Maria Novella, la Galleria degli Uffizi e Palazzo Vecchio per citarne solo una piccolissima parte) sono ad appena cinque chilometri, percorribili tranquillamente a piedi.

Piazzale Michelangelo, con la bella terrazza sulla città, si trova a 15 minuti di auto e la stazione di Campo di Marte è ad appena cinque chilometri. Chi non se la sente di camminare può tranquillamente utilizzare la navetta che parte ogni mezz’ora dall’interno del camping (costo del biglietto di andata e ritorno 3 euro) ed in pochi minuti arriva in prossimità del centro storico della  Città del Giglio.

Inoltre Rovezzano, il quartiere dove è ubicato il Firenze Camping in Town, è ricco di negozi, supermercati e ristoranti, raggiungibili facilmente a piedi o in autobus. In alternativa si può noleggiare, all’interno del camping, una bici per  spostarsi più agevolmente nel territorio.

La struttura, che copre un’area di sei ettari, ha aperto i battenti nel 2017. È in grado di accogliere fino a 1.732 ospiti che possono scegliere tra 128 ampi chalet con due camere da letto con cinque posti, cucina e doppi servizi, 83 comodi bungalow superior con bagno privato e doccia, 43 piacevoli tende “urban safari” e 180 piazzole attrezzate per tende, roulotte e camper. A breve una quarantina di tali piazzole saranno sostituite da altrettante “urban safari”. Chalet, bungalow e tende “urban safari” sono dotati di aria condizionata e patio. La biancheria per il letto e gli asciugamani sono compresi nel costo pagato per il soggiorno. Ovviamente il camping è “pet friendly” e sono benvenuti tutti gli animali domestici. In un’area del camping è in via di completamento una struttura in muratura per offrire agli ospiti anche “sistemazioni alberghiere”.

Firenze Camping in Town è adatto a tutti. Sono tantissime le famiglie con bambini ed anche gruppi di amici che qui arrivano per respirare i colori della Città del Giglio. Ci sono anche tanti professionisti, che arrivano in città per ragioni lavoro, che  scelgono di soggiornare in questo luogo perché amano la tranquillità del posto.  Qui infatti la vita assume un’altra dimensione: più semplice e vicina alla natura. È un modo sano per respirare a pieni polmoni e vivere in maniera slow.

Completano l’offerta due piscine con ampia zona solarium, adatte anche ai bambini a cui è riservato anche un completo spazio giochi, un rifornito minimarket ed un ristorante pizzeria, molto rinomato, aperto anche agli esterni. Alla sera il ristorante “Fabbrica di Pedavena”, questo è il suo nome, propone un interessante “menu a la carte” con piatti tipici del territorio dove eccelle la carne di qualità, tra cui la fiorentina di chianina. Le verdure sono biologiche ed a chilometri zero. Il forno a legna sforna anche delle ottime pizze. Al mezzogiorno, invece, il ristorante è self service e propone un’ampia scelta di primi, secondi  e dolci di qualità.

Gli ambienti del ristorante sono moderni ed accoglienti e si prestano sia per tavolate conviviali e sia a cene d’affari magari d‘estate fuori nella spaziosa terrazza che si affaccia sulla piscina del camping con la cornice delle affascinanti colline fiorentine.

La cucina, “a vista”, è il regno di Kayo Ardit che dirige un team di 14 persone coadiuvato dal sous chef  Giuseppe Tenore. Alla griglia invece c’è  Giuseppe Pirro. Il pizzaiolo è Fabio Pettinelli dalle sue mani prendono forma pizze molto gustose e digeribili grazie ad una lunga lievitazione di 48 ore.  Il team di sala e bar, composto da 35 persone, è coordinato da Restaurant Manager Alberto De Meo. Il direttore dell’intera struttura è Alessio Simioni un giovane con all’attivo importanti esperienze manageriali anche all’interno del Gruppo Human Company.

Nel locale, la regina delle bevande, come è facile capire dal nome del ristorante, è la birra prodotta nel Birrificio artigianale Pedavena con sede nella omonima località in provincia di Belluno. Vengono servite birre (bianche, bionde, rosse, doppio malto, scure e fruttate) in bottiglia ed alla spina non filtrate e non pastorizzate.

Tante le cose da vedere e da fare

Ogni ospite del Firenze Camping in Town ha la possibilità di ritagliarsi una vacanza su misura che può spaziare dalla “giornata 100% relax” alla vacanza attiva per arrivare alle visite al territorio circostante. In questo caso si possono chiedere consigli all’Infopoint allestito in area del camping a poca distanza dalla reception.

Qui è possibile anche noleggiare le biciclette o prenotarsi per uno dei tanti tour che giornalmente vengono proposti. Una postazione è riservata a Sauro Vaggi una guida esperta e competente che, con il suo Ape Calessino,  è in grado di accompagnare piccoli gruppi (da tre a sei persone) alla scoperta del territorio circostante.

Alla scoperta del territorio con l’Ape di Sauro Vaggi

Chi sceglie uno degli itinerari proposti, si regala  un viaggio comodoimmersivo ed emozionale a stretto contatto coi luoghi, la natura e la storia dei posti, raccontata dal conducente attraverso aneddoti e curiosità sempre piacevoli ed interessanti. Quelli proposti sono percorsi, originali suggestivi ed unici sia nel Centro Storico di Firenze e sia quando sono rivolti alla scoperta delle bellezze artistiche e naturali della campagna toscana, ricca di vigneti, borghi antichi e scorci mozzafiato. Uno di questi comprende una “wine experience” nel Castello del Trebbio che sorge a Santa Brigida una frazione di Pontassieve.

Il maniero, costruito nel 1184, ed ancora abitato dai proprietari, ha delle splendide cantine sotterranee che contengono i tanti vini prodotti nei vigneti dell’azienda e che poi diventano i protagonisti delle degustazioni guidate che si svolgono al termine della visita al castello ed alle cantine.

Tappa successiva Fiesole, una cittadina che sorge sul colle immediatamente alle spalle di Firenze e, grazie alla sua posizione sopraelevata (circa 300 metri) ed ai pochi chilometri che la separano dal capoluogo toscano, offre un panorama straordinario sulla Città del Giglio.

Fiesole è un piccolo scrigno di monumenti di interesse storico, di origine etrusca e romana, tra cui lo splendido anfiteatro ancora oggi utilizzato per eventi e manifestazioni. Ultima tappa del tour, il centro di Firenze per visitare i monumenti che fanno ne fanno la città rinascimentale per eccellenza. Visite d’obbligo, il Ponte Vecchio sempre stracolmo di turisti, la chiesa di Santa Maria Novella, piazzale Michelangelo, Palazzo Vecchio e la Galleria degli Uffizi.

Nel percorso di visite, merita una tappa anche il Caffè “La Terrazza” situato all’ultimo piano della Rinascente con vista su  Piazza della Repubblica e sul Duomo. Un’altra chicca imperdibile è il Mercato Centrale di Firenze una vera e propria cittadella del gusto, in via dell’Ariento, a poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella. Una realtà nata nel 2014 da un’idea di Umberto Montano, imprenditore della ristorazione che ha avuto l’immediato sostegno del gruppo Human Company che risulta co-fondatore dell’iniziativa.

Il Mercato, aperto tutti i giorni, pone al centro gli artigiani del food con il loro “saper fare”  in un’ideale piazza della bontà popolata dalle loro  botteghe che propongono pesce fresco, carne e salumi, mozzarella e formaggi, pane, cioccolata e pasticceria, piatti vegani e vegetariani. C’è anche il tipico panino al lampredotto assolutamente da provare.

Altre notizie: Firenze Camping in Town è aperto tutto l’anno.  La reception è aperta tutti i giorni h24. Check-in dalle ore 8 per piazzole, dalle 15 per bungalow e casette. Check-out entro le 10 per bungalow e casette, entro le 14 per piazzole. Divieto tassativo  di circolazione auto dalle 24 alle 6

Altre info sono reperibili sul sito www.humancompany.com oppure dall’app “Human Company” che si può scaricare sullo smartphone per pianificare nel migliore dei modi la propria vacanza al Firenze Camping in Town .

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram