Press "Enter" to skip to content

Show Italia del volley, 3 – 0 alla Serbia

L a nazionale maschile di volley imita quella femminile e vola alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Decisiva è stata la grande vittoria contro la Serbia,costretta a inchinarsi 25-16, 25-19, 25-19 in un infuocato scontro diretto che consente all’Italia di potere volare ai Giochi in terra asiatica con un anno di anticipo. Il match non ha praticamente avuto storia, con Zaytsev che trascina i suoi compagni alla festa collettiva di tutto il PalaFlorio.

La notte del PalaFlorio di Bari si trasforma in festa, esattamente come era capitato una settimana esatta fa al PalaCatania con le ragazze di Mazzanti. L’Italia vendica la sonora sconfitta subita l’anno scorso ai Mondiali proprio contro la Serbia e prosegue la striscia della partecipazione ai Giochi, dove è presente ininterrottamente da Montreal 1976. La pipe di Antonov apre il match. L’Italia vola poi sul 5-1 con Zaytsev e Anzani, decisivi con i loro muri su Ivovic. Si arriva sul +7 grazie al muro di Piano e alle due pipe di Juantorena: 10-3. La Serbia tenta di accorciare le distanze con Lisinac e Ivovic, ma Zaytsev trova il punto del 13-7 sulle mani del muro. Giannelli chiude l’azione dopo la botta dello Zar in battuta (17-11), lo stesso Giannelli allunga sul +8 con un muro su Atanasijevic, Juantorena pesca il diagonale vincente da zona 4, mentre l’errore di Atanasijevic da zona 2 regala il primo set agli azzurri.

Una gran bella Italia convince anche in una spettacolare seconda frazione di gioco, leggermente più equilibrata della prima. Il testa a testa dura soltanto fino al 9-8: Juantorena trascina gli azzurri al 12-9 con due ottimi punti da zona 4. Lo schiacciatore di origine cubana trova un altro diagonale vincente da zona 2, poi salgono in cattedra Zaytsev con un grande ace e Giannelli con un attacco micidiale da zona 2 con alzata di Colaci: 17-14. La pipe di Antonov vale il 20-17. Il pallonetto vincente di Antonov dopo una ricezione problematica contro il muro a tre avvicina la squadra di Blengini al secondo set, che viene conquistato da un pazzesco Zaytsev con due ace consecutivi e un diagonale vincente dalla seconda linea.

Tutto procede assolutamente per il meglio anche nell’ultimo set decisivo, che regala ufficialmente i biglietti per il volo per Tokyo per l’anno prossimo. La Serbia mette paura all’Italia con l’ace di Jovovic e l’attacco out di Zaytsev da seconda linea per il 6-8. Juantorena mette subito a posto la situazione e lo Zar allunga sul 10-8 in parallela. Il muro di Antonov su Atanasijevic fissa il risultato sul 14-10. I serbi tornano a mettere sotto pressione gli azzurri, ma è solo un attimo perché Piano e Juantorena non hanno pietà; quest’ultimo regala ufficialmente Tokyo 2020 con una palla incredibile dopo una ricezione sbagliata. Gli azzurri volano alle Olimpiadi. La vendetta contro la Serbia è servita.

“Sono contento come un pazzo, siamo a Tokyo. Sono strafelice per i ragazzi, per la gente, per tutta la pallavolo. Ora voglio andare a prendere il pass!”. Così il ct
dell’Italia di pallavolo, Gianlorenzo Blengini, a Rai Sport dopo la vittoria sulla Serbia. Il ct è poi andato a prendere l’oggetto che viene consegnato alle squadre che ottengono la qualificazione, passandolo poi a capitan Zaytsev e agli altri giocatori.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram