Press "Enter" to skip to content

Italia ai quarti

Il sogno azzuro continua, contro ogni previsione le azzurre battono la Cina per 2 reti a 0 ed approdono ai quarti di finale della Coppa del Mondo di calcio femminile in corso di svolgimento in Francia.

Al minuto 15 del primo tempo, l’Italia si porta in vantaggio con un gol dell’attaccante rossonero Valentina Giacinti. Il raddoppio al minuto 4 della ripresa grazie ad una splendida conclusione da fuori aerea di Aurora Galli.

Archiviati gli ottavi ci si prepara per i quarti, l’Italia affronterà la vincente tra Olanda e Giappone.

Dopo l’eccellente fase a gironi, l’Italia continua il sogno: è la seconda volta nella storia ai quarti per le azzurre. Contro le cinesi il ct azzurro ha confermato il 4-4-2 con Bergamaschi e Bonansea sulle corsie e Girelli al fianco di Giacinti, in un assetto comunque molto fluido, confermate Guagni e Bartoli sulle fasce di difesa. Occhi puntati su Wang Shuang nella Cina. L’Italia parte subito bene e all’8 Giacinti di testa prova a prolungare per Bonansea un cross proveniente dalla trequarti, ma deviazione leggermente fuori misura. Passano due minuti e Giacinti va in gol, ma viene annullato per una leggera posizione di offside dell’attaccante.

Azzurre ancora pericolose al 13′ con Giacinti che sfrutta un errore di Han in impostazione, si gira e tira immediatamente dal limite dell’area ma il pallone termina fuori di poco. E’ il preludio al gol del vantaggio: al 15′ ripartenza fulminea dell’Italia, con Giacinti che conduce l’azione sulla destra e serve Bonansea all’ingresso in area. Apertura per il taglio di Bartoli su cui esce a valanga il portiere Peng, intervento violentissimo ai danni dell’azzurra, ma il rimpallo premia Giacinti, che trova la rete del vantaggio con il sinistro a porta vuota. La Cina accusa il colpo e ci mette un po’ per sistemarsi. Al 33′ azzurre vicine al raddoppio con Bergamaschi che esalta i riflessi di Peng.

Nel finale di primo tempo la Cina si riversa in avanti e mette in apprensione la squadra azzurra. Al 35′ è bravissima Linari nel cuore dell’area di rigore ad anticipare Li sola in area piccola. Al 39′ ancora cinesi pericolose con Li ma chiusura efficace di Guagni. Il ct Bertolini si copre e al posto di Girelli inserisce Galli. Nel finale di tempo Italia ancora in affanno: colpo di testa da due passi di Li, Wang Shanshan devia sul palo ma il gioco viene fermato per fuorigioco. Poi al 44′ ancora scivolata decisiva di Guagni.

Ad inizio ripresa l’Italia raddoppia. Ancora una volta con un tiro da lontano di Galli, che era già andata in gol contro la Giamaica: stop e tiro da 20 metri, conclusione rasoterra che va a pescare l’angolino alla destra di Peng per il 2-0. La Cina non riesce a reagire con le azzurre che addormentano la gara. Al 75′ Song batte a rete da fuori area ma il pallone è troppo strozzato e termina ampiamente a lato. Nel finale ancora Italia pericolosa: al 90′ Giugliano cerca i pali da lontanissimo, e Peng devia in angolo. In pieno recupero al 93′ ancora Giacinti pericolosa da dentro l’area ma il portiere cinese respinge l’ennesima occasione azzurra.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

google-site-verification=08oW6gnsO9wyK2e5wSYJRhu8LiBjyAH5JhFmOXhiuo8
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram