Press "Enter" to skip to content

Buscopan, Zantac e Ranidil ritirati dal commercio

Si allunga la lista dei lotti di farmaci per trattare problemi gastrici e contenenti il principio attivo ranitidina, ritirati dal mercato a causa della presenza di una impurità considerata potenzialmente cancerogena.

L’Agenzia del farmaco italiana ha disposto il divieto di utilizzo “a scopo precauzionale” di “tutti i lotti commercializzati in Italia di medicinali contenenti ranitidina“. Dopo che, solo il 20 settembre scorso, era stato disposto il ritiro dalle farmacie e dalla catena distributiva dei lotti prodotti presso l’officina farmaceutica SARACA LABORATORIES LTD – India, oggi è stata diffusa la lista di altri medicinali di cui viene vietato l’utilizzo “in attesa che vengano analizzati”. Tra questi figurano 516 lotti di farmaci: 12 del Buscopan antiacido (compresse effervescenti da 75 mg), lo Zantac (compresse, compresse effervescenti, fiale e sciroppo), il Ranidil (fiale, sciroppo, compresse), Zentiva, Hexal iniettabile, Ulcex, RanibenL’elenco completo è stato pubblicato sul sito dell’Aifa 

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram