Press "Enter" to skip to content

Zero5, passa la capolista Cerignola

Va al Cerignola il derby di Puglia previsto nell’ottava giornata del campionato nazionale di pallavolo femminile serie B1. Le foggiane dell’Ares Fenice Libera Virtus, hanno vinto per 1 a 3 (15-25, 25-18, 22-25, 20-25) una gara non facile.

Si era detto che Cerignola non avrebbe avuto vita facile a Castellana e così è stato. A parte il primo set dominato, l’imbattuta capolista, ha provato i brividi del primo passo falso di stagione ma, “con la forza del gruppo siamo riuscite ad uscire da una situazione diventata tragica”, sono le parole dell’eccellente Valentina Martilotti a fine gara, “in una partita difficile contro una squadra avversaria che non ha mollato mai”.

Partenza lenta della Zero5 che stenta ad entrare in partita. Poi però, ancora una volta, si impone con autorità ed illude il folto pubblico di poter ottenere un risultato prestigioso, ma alla fine prevale la maggiore caratura tecnica di un ottimo gruppo di atlete assemblato per provare a vincere il campionato.

Nulla di tragico, anzi, rimane la sensazione di aver perso una buona opportunità, ma di aver comunque messo in grave difficoltà una signora squadra.

Marco Breviglieri schiera Morone (12) opposta a Muzi (2), Neriotti (12) e Dell’Ermo (12) al centro, Martilotti (18) ed Astarita (11) martelli, Pisano libero. Entrate Bellapianta e Losciale, non entrate Dischiena, Palladino e Gambardella.

Massimo Ciliberti risponde con Loddo (10) opposta a Miotti (3), Kabunda (3) e Salamida (6) centrali, Matrullo (15) e Civardi (16) schiacciatrici, Minervini libero. Non entrate Rodio, Recchia, Pinto, Di Carlo e Totaro.

Il Cerignola mostra da subito le sue qualità. Concentrazione, attacco efficace, difese pronte, pochi errori ed un muro che blocca o comunque sporca quasi tutti gli attacchi avversari. E così la Zero5 si trova subito sotto (3-8, poi 9-16) e non riesce più a venir fuori cedendo il primo set per 15-25.

Nel secondo set, come già accaduto, la Zero5 cambia volto e gioca allo stesso livello dell’avversario. Matrullo e Civardi acquisiscono fiducia (8-6, 16-14) e sul 18-17 la squadra castellanese aumenta il ritmo piazzando un 6-0 che stordisce le avversarie in evidente difficoltà. Finisce 25-18 con due schiacciate consecutive di Matrullo.

Il terzo set comincia com’è finito il secondo, con le “grottine” lanciatissime. Si va sull’8-2 ed il Cerignola stenta, ma non si arrende (16-11) recuperando pian piano. Sul 18-14 con Moroni al servizio, la ricezione Zero5 va in difficoltà consentendo a Martilotti e compagne di conquistare un incredibile 0-9 che inverte nuovamente l’inerzia della gara. Siamo sul 18-23 e sopravviene lo sconforto. La Zero5 si riprende, ma non va oltre il 22-25.

C’è sicuramente un po’ di demerito delle padrone di casa, ma solo le grandi squadre hanno la capacità di reazione mostrata questa sera dalla squadra ospite. E così parte il quarto set con la squadra ofantina ben lanciata (3-8) e rientrata nel proprio ruolo. La Zero5 resiste, ma Cerignola non molla più mantenendosi sempre in vantaggio (12-16, 15-21) e concludendo vittoriosamente il set per 20-25 e la gara per 1 a 3.

Marco Breviglieri: “Voglio fare sinceri complimenti a Ciliberti ed alla sua squadra che finora è quella che ci ha messo più in difficoltà in assoluto. Complimenti anche alle mie giocatrici che sono riuscite ad uscire da una situazione non facile. Il terzo set era largamente compromesso, ma sono state brave a non perdere la lucidità, a ricompattarsi ed a portare a casa il risultato forse più importante di questa stagione”.

Massimiliano Ciliberti: “Ringrazio Breviglieri per i complimenti che però vanno alla mia squadra che a tratti ha fatto una bellissima pallavolo. Nel terzo set ci hanno rimontato, ma da quella parte c’è gente che non regala niente. Si sono dimostrate tecnicamente più forti, però aver vinto un set e averle fatte sudare è di buon auspicio per i nostri obiettivi”.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram