Press "Enter" to skip to content

Referendum cannabis legale: chiesta proroga presentazione firme

AOSTA – E’ fra i temi caldi del momento. La legalizzazione della cannabis a scopo terapeutico sta scuotendo l’attività governativa. Ad oggi, sono state raccolte 500 mila firme, ma occorre superare questa soglia e, domani 30 settembre, scadono i termini.

La proroga richiesta dei promotori del sondaggio, amplificata con una manifestazione di piazza, organizzata ieri, dovrebbe essere protratta per un mese .

Il deputato e Presidente di +Europa Riccardo Magi commenta: “Non stiamo chiedendo un privilegio, ma una riparazione dovuta per un danno già fatto, perchè molti Comuni non hanno restituito le firme certificate entro le 48 ore, termine improrogabile per la legge”.

Il superamento delle 500 mila firme è fondamentale per garantire l’esame del quesito da parte della Corte di Cassazione e l’analisi delle autorità competenti”.

Si tratta di un passaggio molto importante mirato alla promozione di una normativa che depenalizzi il consumo e la produzione di cannabis ad uso personale o terapeutico.

La somministrazione di questa ‘erba’ ha effetti efficaci per lenire il dolore lancinante di malati terminali. Dolori causati da tumore e da disturbi cronici associati alla sclerosi multipla.

E’, inoltre, consigliata anche per attenuare la sofferenza conseguente a chemioterapia, radioterapia e alcuni farmaci di contrasto all’HIV.

E’ stato, inoltre, appurato, come l’utilizzo medicinale della cannabis sia utile per stimolare l’appetito nei pazienti anoressici e oncologici.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram