Press "Enter" to skip to content

Crisi regione: questione di numeri per giunta Fosson

AOSTA – Primo dei due giorni di Consiglio regionale. Giorni decisivi per la maggioranza retta da Antonio Fosson, rimasta in 17 consiglieri dopo l’abbandono di Claudio Restano. L’appoggio di ‘Rete Civica’potrebbe, però, garantire la continuità.

Il giro di consultazioni, affidato all’attuale presidente, ha dato riscontri positivi, perlomeno su alcune tematiche. Consensi fondamentali e rassicuranti per la tenuta amministrativa. In questa Assemblea regionale si deciderà il futuro delle forze politiche al governo della Valle d’Aosta.

Basilare sarà, quindi, l’esito del voto sulla mozione di sfiducia presentata da Lega e ‘Mouv’ nei confronti dell’assessore alla Sanità, Salute e Politiche Sociali Mauro Baccega.

A questo ostacolo da superare ne seguirà un altro altrettanto spinoso: il dibattito sulla Casa da gioco, di St.Vincent, oltre ad altre istanze impegnative. Spicca uno degli argomenti più ostici rivendicati, da tempo, dal M5S a cui si sono affiancati i consiglieri di Rete Civica.

Si tratta dell’impegno assunto dalla I Commissione consigliare relativo all’avvio di un’istruttoria mirata alla revisione dei meccanismi di elezione del Consiglio regionale. (s.l.)

Please follow and like us:
error

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram