Press "Enter" to skip to content

Bionaz: Place Moulin e Lago Lexert presi d’assalto dai turisti

BIONAZ – “Visti i primi riscontri, non possiamo che ritenerci soddisfatti dell’avvio di una stagione estiva più che promettente. Un’estate in cui il turismo locale, straniero e proveniente da altre regioni sta manifestando un alto gradimento per i nostri punti di riferimento prioritari: la passeggiata di Prarayer e l’area pique-nique del lago Lexert”.

Valter Nicase sindaco di Bionaz si dichiara “moderatamente ottimista”, seppure sia entusiasta di assistere a questo lusingante rilancio della vallata in cui è stata realizzata la seconda diga più grande d’Europa (105 milioni di metri cubi di acqua) in cui il parcheggio, nel fine settimana, è sempre al completo.

Un bacino raggiungibile percorrendo i 6 chilometri del sentiero di Prarayer. Una piacevole ‘promenade’ che, da alcune settimane, pullula di villeggianti del fine settimana e di turisti stanziali.

Siamo a 2000 metri di altitudine, in un’area circondata da vette di incomparabile bellezza, in un anfiteatro che raggiunge il massimo dei 4000 metri nella Dent D’Hérens.

E’ la classica gita adatta alle famiglie – commenta Nicase -, priva di pericoli, che conduce ad un Rifugio dove, tra l’altro, vengono offerti i migliori ménu valdostani, la cucina della tradizione che, da sempre, si distingue per la genuinità delle materie prime”.

Ampi sorrisi anche fra gli albergatori, seppure non abbiano ancora raggiunto il tutto esaurito. Le richieste e l’afflusso turistico lasciano sperare in una stagione estiva buona, soprattutto per quanto attiene alla vacanza breve. “Il turismo sta decollando”, dichiarano i diretti interessati, sottolineando come non si possa pretendere il massimo dopo la tempesta della pandemia.

I bar lavorano a pieno regime – afferma il sindaco del Comune a 1.600 metri di altitudine -. Altrettanto buono l’afflusso di clienti nel negozio di alimentari aperto due anni fa. Tutto si sta rimettendo in moto come si auspicava”.

E’ il turismo che, più di ogni altra estate, sta riscoprendo la montagna quale mèta ideale per un vacanza rilassante e sicura. “Una mèta privilegiata – la definisce Valter Nicase – dove l’isolamento sociale si trasforma in una stupenda forma di serenità e garanzia”.

area pique nique al lago lexert

La rigida osservanza degli spazi raccomandata dal governo centrale trova nella Regione dei Quattromila d’Europa il migliore degli alleati. Non è un caso se, anche l’area pique-nique del lago Lexert, a 1.500 metri di altitudine, ha ricominciato ad accogliere un gran numero di appassionati della natura provenienti da tutta Italia.

Come ogni anno – ricorda il sindaco – sono molto numerosi anche i residenti, desiderosi di ritornare alle simpatiche grigliate fra amici. Compagnie allegre, coinvolgenti che, nello specifico, hanno la possibilità di arrivare in macchina a due passi da tavoli e panche. A pochi metri dal suggestivo lago alpino”. Dice, in chiusura: “Superata l’emergenza, si sta riconquistando un’estate in cui spiccano i cartelli del ‘tutto esaurito“.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram