Press "Enter" to skip to content

Guardia di finanza: operazione “Sanguisuga” – Falsi malati, scoperte truffe all’Inps per oltre 1 milione di euro. Sequestri in atto

I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Palermo, coordinati dalla Procura della Repubblica del capoluogo siciliano, hanno eseguito un provvedimento disequestro “per equivalente” per oltre 1 milione di euro emesso dal Tribunale di Palermo – Sezione del Giudice per le Indagini Preliminari, nei confronti di 39 soggetti indagati per falso e truffa ai danni dell’INPS.

Le indagini, delegate dal Dipartimento “Pubblica Amministrazione” della Procura della Repubblica, traggono origine da attività di analisi dei flussi di spesa di Enti pubblici risultati anomali, confermate in talune attività di accertamento interne degli ispettori dell’Ente di Previdenza Nazionale.

Le investigazioni successivamente svolte hanno consentito di portare alla luce una vera prassi illecita, quasi un fenomeno di “costume”, che vedeva coinvolte decine di persone residenti a Palermo e provincia le quali, utilizzando documentazione medica falsificata, hanno beneficiato di particolari indennità economiche spettanti a pazienti colpiti da gravi patologie del sangue (talassemiamajor, talassodrepanocitosi edrepanocitosi).

Grazie all’incrocio dei dati in possesso dell’Assessorato della salute della Regione Siciliana e degli ospedali palermitani, è stato possibile individuare i pazienti che non solonon risultavano iscritti nel “Registro Siciliano delle Talassemie ed Emoglobinopatie”, presso cui vengono registrati coloro che, per la natura delle patologie sofferte, effettuano trasfusioni con cadenza periodica, ma godevano in realtà di ottima salute.

Il meccanismo della truffa era semplice e talvolta grossolano. Bastava infatti un certificato medico a nome di medici, che in realtà non l’avevano mai sottoscritto, e timbri falsi. Ladocumentazione veniva poi presenta all’ufficio INPS territorialmente competente.

Ovviamente l’interesse non era quello di beneficiare delle trasfusioni, a cui sono costrette le persone purtroppo realmente malate, ma quello di ottenere l’indennità economica spettante per legge ai lavoratori affetti da talassemia major (morbo di Cooley) e drepanocitosi che, raggiunti i requisiti anagrafici e di contribuzione, hanno diritto a un’indennità annuale pari alla pensione minima erogata dall’INPS.

In una prima fase è stata acquisita, presso l’I.N.P.S., la documentazione di tutti i soggetti (n. 103) beneficiari nel territorio provinciale dell’indennità in parola per complessivi euro 1.624.882,00.

Le Fiamme Gialle hanno quindi accertato, nei confronti di 54 soggetti, indebite percezioni per 1,4 milione di euro, mentre – in attività sinergica con la Guardia di Finanza – l’I.N.P.S. avviava le procedure di recupero di parte delle somme illecitamente ottenute.

Nei confronti di alcuni di loro, la Procura della Repubblica di Palermo, condividendo pienamente le prospettazioni investigative, richiedeva ed otteneva dal competente G.I.P. presso il tribunale di Palermo, l’emissione del provvedimento di sequestro preventivo, avente ad oggetto disponibilità finanziaria, beni mobili e denaro fino a concorrenza dell’importo da ciascun indagato oggetto di truffa.

Fra i soggetti deferiti, anche due dipendenti dello stesso Ente di previdenza (di cui uno attualmente in pensione) conl’aggravante della violazione dei doveri inerenti a unapubblica funzione, poiché assegnati all’ufficio che ha gestito le relative pratiche. In pratica, si erano autoassegnati – direttamente o per il tramite del coniuge, ma con le stesse modalità fraudolente – le stesse indennità previste.

La Guardia di Finanza palermitana, sotto la direzione della locale Procura della Repubblica, prosegue la propria azione di contrasto agli sperperi di risorse pubbliche provenienti dagli Enti Pubblici, che rappresentano un rilevante danno non solo per il complessivo sistema delle indennità previdenziali ma soprattutto arrecano nocumento alle persone bisognose e rispettose delle regole.

Please follow and like us:
error

10 Comments

  1. I have noticed you don’t monetize voxpublica.it, don’t waste your traffic, you can earn additional cash every month
    with new monetization method. This is the best adsense alternative for any type of website (they approve all sites), for
    more info simply search in gooogle: murgrabia’s tools

  2. I just want to tell you that I am just very new to blogging and site-building and honestly savored you’re website. Most likely I’m likely to bookmark your blog post . You absolutely come with superb well written articles. Thanks a bunch for revealing your web-site.

  3. Just wanna comment that you have a very nice internet site , I love the design it actually stands out.

  4. Wonderful article! We will be linking to this great article on our website. Keep up the great writing.

  5. I blog quite often and I seriously appreciate your information. This great article has really peaked my interest. I’m going to bookmark your blog and keep checking for new details about once a week. I opted in for your Feed as well.

  6. Nice post. I learn something new and challenging on websites I stumbleupon everyday. It will always be interesting to read content from other writers and practice a little something from other websites.

  7. After exploring a few of the blog articles on your web page, I truly like your way of blogging. I book-marked it to my bookmark website list and will be checking back soon. Please visit my website as well and let me know how you feel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

google-site-verification=08oW6gnsO9wyK2e5wSYJRhu8LiBjyAH5JhFmOXhiuo8
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram