Press "Enter" to skip to content

Fase 2, dal 3 giugno via libera agli spostamenti tra Regioni

Da mercoledì prossimo, 3 giugno, si potrà tornare a circolare liberamente tra le Regioni. E’ la decisione maturata dal governo alla luce del monitoraggio, diffuso ieri, sulla diffusione del Covid-19, nella cosiddetta fase 2 dell’emergenza coronavirus.

Il documento – relativo alla settimana tra il 18 ed il 24 maggio – rileva, infatti, che in Italia non vengono riportate situazioni critiche legate all’epidemia. “Il decreto legge attualmente vigente prevede dal 3 giugno spostamenti infraregionali”, le parole del ministro della Salute Roberto Speranza, secondo cui “al momento non ci sono ragioni per rivedere la programmata riapertura degli spostamenti”.

Una mossa, quella dell’esecutivo, arrivata al termine della giornata di ieri, scandita da un incontro a palazzo Chigi tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte con i capi delegazione dei partiti della maggioranza e da un giro di consultazioni del responsabile per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, con i presidenti di Regione. Fino al 2 giugno, dunque, ci si potrà spostare liberamente all’interno della propria Regione di residenza. Rimarranno, invece, non consentiti gli spostamenti in una Regione differente da quella in cui ci si trova, tranne che per comprovate esigenze lavorative, di salute, di necessità ed urgenza.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram