Press "Enter" to skip to content

Conte sul caso Siria: “Si rischiano migliaia di foreign fighters”

Il premier Giuseppe Conte a “Piazza Pulita” ha detto: “Le migliaia di foreign fighters sotto il controllo dei curdi rischiano di essere liberati. Quindi paradossalmente anziché risolvere la questione dei terroristi la può aggravare ancora di più”.

Successivamente il premier ha assicurato che “faremo senz’altro qualcosa di concreto” per i curdi. “L’Italia, l’Ue e tutti gli organismi internazionali devono battere un colpo forte – dice ancora – non possiamo accettare questa iniziativa militare. Non è un’opzione accettabile e deve cessare.Della questione della Siria ne abbiamo parlato anche nel corso del G7. È una situazione critica”.

“Bisogna ribadire con forza – sottolinea Conte – che l’Unione Europea non può cedere al ricatto di rimanere esposta alla dispersione dell’ingente numero di profughi siriani che sono in Turchia pur di acconsentire a questa iniziativa militare. Sono due cose che non sono sullo stesso piano, tanto più che dell’accoglienza dei profughi siriani in Turchia l’Ue si è fatta carico economicamente”.

”Quello che diventa prioritario – osserva ancora Conte – e che non dobbiamo assolutamente consentire, è che siano procurate sofferenze alla popolazione siriana, in particolare alla popolazione curda. Questo è proprio inaccettabile”.

E alle parole di Corrado Formigli “ci aspettiamo che il governo italiano faccia valere il suo peso, perché i Curdi contano molto sull’Italia, amano il nostro Paese e si aspettano che facciamo qualcosa di concreto per loro”, Conte prima di congedarsi assicura: ”Lo faremo senz’altro”.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram