Press "Enter" to skip to content

Nuovo Mercedes Benz GLA: più carattere, più spazio e più sicurezza

Il nuovo Suv, erede di un modello di successo venduto in oltre un milione di esemplari, completa l’attuale generazione di compatte della Casa di Stoccarda. Sarà lanciato nella primavera 2020. Include nella dotazione di serie l’intuitivo sistema di Infotainment Mercedes-Benz User Experience

Nuovo GLA completa l’attuale generazione di compatte Mercedes-Benz come ottavo modello della gamma ed, al tempo stesso, segna il punto di accesso alla fortunata famiglia di Suv del marchio. Il “carattere” del modello appare molto più forte del precedente. Il Nuovo GLA misura in altezza 1.611 millimetri (1.616 con mancorrenti sul tetto), vale a dire oltre 10 centimetri in più del predecessore. La posizione più alta dei sedili, tipica dei Suv, garantisce anche maggiore spazio per la testa nel vano anteriore. Anche lo spazio per le gambe degli occupanti i sedili posteriori è cresciuto parecchio, nonostante GLA abbia perso un centimetro e mezzo in lunghezza.

Gli elementi di design tipici della guida Offroad sono il frontale verticale, gli sbalzi corti davanti e dietro e i pannelli (cladding) protettivi su tutti i lati. I modelli 4Matic dispongono di serie del pacchetto tecnico Offroad, che comprende un programma di marcia in più, l‘ausilio alla marcia in discesa, un’animazione Offroad nel display multimediale e, in abbinamento ai fari Multibeam Led, una speciale funzione di illuminazione per la guida in fuoristrada.

Le proporzioni sono poderose

GLA è un’auto di proporzioni poderose, caratterizzate da sbalzi corti davanti e dietro. Dal montante anteriore, il frontale confluisce fluido nella parte superiore, che si presenta compatta. I powerdome accennati sul cofano motore (cioè i rigonfiamenti tipici delle auto sportive, indispensabili per fare posto alle maggiori dimensioni della power unit) sottolineano il portamento orgoglioso al pari dei cerchi da 20 pollici a filo con i passaruota.

La forma pulita, che abbina linee ridotte e superfici marcate, è espressione di sportività superiore e modernità. Sono tratti tipici di GLA le spalle poderose della carrozzeria e la linea in stile coupé dei finestrini. La sagoma laterale si presenta elegante e sportiva e crea un interessante gioco di luci e ombre.

La mascherina del radiatore ripropone le aperture di altri modelli Suv della Casa tedesca e dispone di una lamella e di una Stella centrale. Secondo la tradizione del marchio, i fari rivelano al loro interno alta qualità e grande cura per i dettagli e la precisione.

Sia la vista laterale sia quella posteriore sono dominate dalle spalle muscolose della vettura. Le porte si estendono in basso fino a coprire i longheroni. A beneficiarne non è soltanto il comfort di accesso, ma anche la pulizia dei vani delle porte (e con loro dei pantaloni) e la protezione anti-crash negli impatti laterali. I cladding protettivi continui definiscono le proporzioni e sottolineano il carattere offroad al pari della protezione paracolpi anteriore e posteriore.

Le luci posteriori sono sdoppiate, con gli elementi riflettenti separati e integrati nel paraurti. Si ottiene così una maggiore apertura del vano di carico che facilita la sistemazione dei bagagli. Visivamente, questa configurazione sottolinea la larghezza della coda. A seconda della versione di equipaggiamento sono disponibili anche altri dettagli a richiesta pensati per incrementare la funzionalità, come i mancorrenti integrati e la protezione cromata del bordo di carico.

Interni moderni e raffinati

La plancia portastrumenti è composta da un unico corpo di base, da cui pare sia stata “tagliata via” una fetta nella zona del conducente e in quella del passeggero anteriore. La sezione rientrante di fronte al guidatore alloggia l’unità indipendente degli schermi, offerta in tre configurazioni: la prima prevede due display da 7 pollici (17,78 cm), la seconda un display da 7 pollici e uno da 10,25 pollici (26 cm) e la terza una variante widescreen con due display da 10,25 pollici. Nella rientranza del lato passeggero si trova invece un elemento decorativo.

Le bocchette di ventilazione, cinque in tutto, si ispirano al mondo dell’aviazione con i loro eleganti diffusori che ricordano le turbine di un aereo. Il pannello centrale della porta confluisce nel bracciolo senza linee di giunzione. La maniglia apriporta e chiudiporta ha un profilo tubolare e si sviluppa in orizzontale.

La dotazione di serie include l’intuitivo sistema di Infotainment MBUX (Mercedes-Benz User Experience). La configurazione di MBUX può essere personalizzata con diverse opzioni. I principali vantaggi di questo sistema sono il potente calcolatore, gli schermi e la grafica brillanti, la visualizzazione personalizzabile, il display head-up a colori, la navigazione con Realtà Aumentata, il software con funzione di autoapprendimento e le azioni vocali attivabili con la parola chiave “Hey Mercedes”.

Conducente e passeggero anteriore godono di una posizione più alta e diritta del sedile, che si avvicina di più al tipico stile Suv rispetto al modello precedente. La maggiore altezza di seduta è per entrambi di 140 mm rispetto a Classe A e di 50 mm rispetto a Classe B. Anche la visuale a 360° è stata migliorata in confronto al predecessore, anche in virtù della sezione ottimizzata dei montanti del tetto, che coprono meno l’area circostante.

Tutto il traffico sott’occhio: i sistemi di assistenza alla guida

GLA è dotato dei più recenti sistemi di assistenza alla guida che aiutano attivamente il guidatore, offrendo il livello di sicurezza attiva più alto nel segmento delle compatte. Tra le funzioni di ultima generazione presenti rientrano, per esempio, la funzione assistenza di svolta, la funzione corridoio di emergenza, il sistema di prevenzione degli urti laterali e l’avvertimento che segnala la presenza di persone sulle strisce pedonali. La vettura è anche dotata del sistema di adattamento  della velocità in funzione del percorso prima di curve, rotatorie, caselli autostradali, incroci a T, prima di svolte e uscite su autostrade o superstrade, riduzione della velocità di marcia anche in caso di “fine coda”, in abbinamento alla navigazione.

Il nuovo Suv della Casa di Stoccarda è anche dotato del sistema di riconoscimento automatico dei segnali stradali che, grazie al riconoscimento delle immagini e alle informazioni della cartina stradale digitale del sistema di navigazione, visualizza la velocità massima ammessa ed eventualmente dei divieti di sorpasso vigenti per il tratto di strada interessato. Infine il sistema di assistenza alla frenata attivo interviene in molte situazioni con una frenata autonoma per scongiurare una collisione o mitigarne la gravità. Fino a circa 60 km/h il sistema frena per evitare anche veicoli fermi o pedoni che stanno attraversando. A seconda della situazione, fino a 50 km/h di velocità può addirittura evitare collisioni.

Nuova funzione autolavaggio, una bella comodità

GLA è il primo modello della categoria a disporre della funzione autolavaggio, che eredita dal fratello maggiore GLS. Con un solo comando i retrovisori esterni si ripiegano, mentre i finestrini laterali e il tetto scorrevole si chiudono. L’informazione del sensore pioggia viene bloccata, in modo che i tergicristalli restino disattivati all’interno dell’autolavaggio. Il climatizzatore entra in modalità di ricircolo dell’aria e, se l’auto è dotata di telecamera a 360°, dopo alcuni secondi viene visualizzata la ripresa anteriore per agevolare l’ingresso nell’autolavaggio. All’uscita dall’autolavaggio, queste impostazioni vengono resettate automaticamente non appena la vettura accelera a più di 20 km/h.

Potenza ed efficienza: i motori

Nuovo GLA attinge alla squadra di motori a quattro cilindri, benzina e diesel, completamente rinnovata per la nuova edizione delle serie compatte. Rispetto alla generazione precedente, i propulsori si distinguono per la potenza specifica nettamente incrementata, l’efficienza migliorata e le emissioni ridotte. È già in preparazione un modello a “zero emissioni locali” con trazione ibrida plug-in di terza generazione.

Tra le motorizzazioni a benzina, il modello di base è l’M 282 da 1,33 litri di cilindrata di GLA 200 (consumo di carburante combinato 5,6-5,9 lt/100 km, emissioni di CO2 combinate 129-135 g/km).

L’estremità superiore è caratterizzata dalla Mercedes-AMG GLA 35 4MATIC (consumo di carburante combinato 7,4-7,5 lt/100 km; le emissioni di CO2 combinate 170-171g/km) con 306 Cv. Il motore turbo da 2,0 litri vanta tempi di risposta brillanti ai movimenti dell’acceleratore, grande capacità di ripresa (400 Nm di coppia massima a partire da 3.000 giri/min), una progressione straordinaria e un suono del motore emozionante. Il basamento in alluminio pressofuso, robusto e leggero, riduce il peso della vettura nei punti decisivi per la dinamica di marcia. Per la sovralimentazione è stato adottato un turbocompressore a gas di scarico twin scroll che abbina un tempo di risposta ottimale ai bassi regimi con un elevato incremento della potenza ai regimi più elevati.

L’arrivo nelle Concessionarie italiane ed europee del Nuovo GLA è previsto per la primavera 2020. I prezzi sono ancora da definire.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram