Press "Enter" to skip to content

Vaccini, Fondazione Gimbe: Valle d’Aosta deve accelerare

AOSTA – Rispetto alla media nazionale, la Regione alpina risulta di quattro punti inferiore alla media nazionale in tema di completamento del ciclo vaccinale; il 64,6% si confronta con il 68% nazionale.

Il riscontro è illustrato nel monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe ed è compreso tra l’8 e il 14 settembre.

Permane lo scoglio dei non vaccinati nella fascia degli over 50, che è pari al 15,2%, percentuale contrapposta all’11% rilevato sul territorio italiano.

Considerevole anche la percentuale di giovani tra i 12 e i 19 anni privi di entrambe le dosi di profilassi anti Covid: il 41,8% rapportato al 33,7% della media nazionale.

Risulta, al contrario, in miglioramento l’attuale positività registrata ogni 100 mila abitanti con 64 contagi.

In diminuzione sono anche i nuovi positivi con un meno 20%.

Sotto soglia di saturazione, poi, i posti letto in area medica e in Terapia Intensiva occupati da pazienti Covid.

Queste percentuali, per cui è auspicabile un ulteriore miglioramento, garantiscono la permanenza della Valle d’Aosta nella ‘zona bianca’.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram