Press "Enter" to skip to content

Usl: sospesi altri cinque dirigenti medici inadempienti alla vaccinazione

AOSTA – Non si fermano le interruzioni dell’attività imposte dall’azienda sanitaria Usl nei confronti degli operatori sanitari che non hanno aderito alla vaccinazione anti Covid-19.

Dopo la sospensione di 41 operatori sanitari, cioé infermieri e operatori sociosanitari, (alcuni hanno avuto un ripensamento, si sono vaccinati e sono stati riassunti), l’Usl ha aperto il ‘capitolo’ relativo ai dirigenti medici che hanno rifiutato l’immunizzazione contro il virus Sars-CoV-2, pur avendola prenotata.

Sono risultati cinque ‘disobbedienti’ ai quali è stato riservato lo stesso trattamento dei precedenti.

L’Usl ha già, comunque, annunciato che seguiranno altre sospensioni.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram