Press "Enter" to skip to content

Sindacati divisi per sciopero del 16 dicembre contro manovra Draghi

AOSTA – Otto ore di astensione dal lavoro programmate il 16 dicembre 2021.

Cgil e Uil contestano una” legge di bilancio avara, considerata l’annosa attesa della riforma fiscale e delle pensioni”, si legge in una nota.

Motivazioni che dividono le parti sociali, con la Cisl che prende le distanze. “Consideriamo sbagliato ricorrere allo sciopero generale e radicalizzare il conflitto in un momento tanto delicato per il Paese, ancora impegnato ad affrontare una pandemia che non molla la presa, teso a consolidare i segnali positivi di una ripresa economica e produttiva che necessita di uno sforzo comune per essere resa strutturale”.

Cgil e Uil incalzano: “La lista deicapitoli’ a cui il Governo non ha risposto è lunga”. Specificano: “Fisco, pensioni, scuola, politiche industriali, delocalizzazioni e precarietà del lavoro di giovani e donne, soprattutto”.

S.L.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram