Press "Enter" to skip to content

Sessanta infermieri assunti dall’Azienda sanitaria Usl

AOSTA – Sono state avviate le prime assunzioni dei sessanta infermieri che hanno partecipato al concorso indetto dall’Usl. Di questi, 38 sono stati assunti nel settore amministrativo dell’Azienda sanitaria e 33 hanno firmato il contratto a tempo indeterminato. Per altri 22 l’entrata effettiva è questione di giorni.

Massimo Uberti, Direttore generale dell’Usl dichiara: ” Anche se il numero dei professionisti disponibili è inferiore a quanto necessario, rappresenta, comunque, un importante aiuto in un momento tanto critico. Siamo anche soddisfatti del percorso che permette di stabilizzare molti infermieri che già operano con noi, dando, così, corso all’impegno di ridurre, il più, possibile, le forme di lavoro precario, sia temporale che numerico”.

Interviene Guido Giardini, Direttore sanitario dell’Usl: “Le adesioni sono sempre molto più basse rispetto alle iscrizioni. Le prove di francese e seguenti sono state positive, l’esito, nonostante l’assunzione di 60 anziché 80 infermieri è, comunque, favorevole, perché avremo nuove assunzioni che si aggiungeranno a tutti quelli che, oggi, sono in servizio e non sono stati stabilizzati e che potremo mantenere in servizio in pianta stabile”.

Al concorso hanno partecipato in 233, di cui 39 esonerati dalla prova di conoscenza della lingua francese. Dei 194 non esonerati, si sono presentati 44 alla prova di francese; di questi, 39 l’hanno superata.

Sono 78 i candidati ammessi alla prova scritta, ma si sono presentati in 66, di cui 62 ammessi all’orale.

Alla prova orale hanno partecipato in 60; esame che tutti hanno superato, garantendosi l’inserimento in graduatoria.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram