Press "Enter" to skip to content

Scuola: lunedì 13 tutti in classe, ma con 494 cattedre in meno

AOSTA – Luciano Caveri, assessore regionale all’Istruzione, non ha problemi a puntare l’indice contro chi ha impedito alla scuola valdostana di accogliere gli studenti in classi con relativi docenti.

Ad oggi, a cinque giorni dal suono della prima campanella dell’anno scolastico 2021, ne mancano 494. Un ritardo nell’informazione aggiornata di norme ministeriali è una delle cause di questo pesante disguido.

“Si aggiunge – dichiara Caveri – una farraginosa organizzazione interna. Ora, ci troviamo a dover correre per coprire i posti in vista della riapertura della scuola. Un disagio che non dovrà più ripetersi”.

In pratica, manca la maggior parte dei supplenti e non sono ancora stati assegnati i posti vacanti.

Il completamento delle cattedre è quasi definito per le elementari e medie; non ancora assegnate, al completo, per le scuole superiori. Le lezioni cominceranno, comunque, lunedì 13 settembre.

I segretari sindacali regionali di categoria avevano denunciato, in tempo congruo, l’esistenza del problema, richiamando la giusta attenzione su criticità burocratiche e approssimazione nel coordinare i programmi da parte degli uffici regionali.

Una situazione imbarazzante non attribuibile, come affermato da Caveri, “al Miur che non ha responsabilità per i nostri ritardi”.

S.L.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram