Press "Enter" to skip to content

Sci: richiesto il green pass nelle stazioni sciistiche della Valle d’Aosta

ALOSTA – Fervono i preparativi per accogliere, in sicurezza, gli appassionati dello sci nelle stazioni turistiche invernali della Valle d’Aosta.

La stagione 2021/2022 si caratterizza con la richiesta di esibire la certificazione verde per l’accesso alle piste di sci.

Lo anticipa la Regione dopo un incontro con il gruppo di lavoro impegnato nel programmare l’avvio in sicurezza di questi mesi diluiti tra inverno e inizio primavera.

L’incontro ha riunito la Chambre Valdo^taine, l’Associazione Valdostana degli impianti a fune, i rappresentanti degli albergatori iscritti all’Adava, Confcommercio, Maestri di sci e guide di alta montagna, Asiva e Associazione degli sport invernali in Valle d’Aosta.

In un comunicato della Regione si legge: “Gli operatori economici e istituzionali sono fiduciosi di poter avviare una proficua stagione turistica invernale nel segno della responsabilità e del rispetto delle regole. In questa prospettiva – scrive la Regione – si considera il green pass come lo strumento imprescindibile che sarà richiesto sia agli sciatori che ai lavoratori del ‘sistema sci’. Il green pass dovrà, è auspicabile, consentire il superamento della logica del contingentamento nell’utilizzo degli impianti di risalita”.

Nella nota viene sottolineato come l’impegno comune si basi sul sostegno nazionale “in tutti i tavoli associativi e istituzionali, delle istanze condivise a favore di una stagione invernale a cui il mondo della montagna non può rinunciare”.

S.L.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram