Press "Enter" to skip to content

Riparte, oggi, la funivia Skyway del Monte Bianco

COURMAYEUR – E’ la riscoperta della vetta più alta d’Europa, dopo una chiusura che è apparsa a tutti senza fine. La ripartenza, oggi 11 febbraio, della ‘funivia del cielo’, che tocca quota 3.466 metri, permette, oltre che di ammirare un panorama unico, di riavvicinare l’uomo alla montagna.

Skyway è uno dei primi impianti funiviari delle Alpi italiane a riprende l’attività, dopo le restrizioni di questo inverno. Il riavvio è corredato dall’apertura del Bistrot Panoramic, alla stazione di arrivo; del Museo Hangar 2173, della mostra dedicata a Paul Helbronner e della Terrazza Solarium, al Pavillon.

L’accoglienza sull’impianto impone l’uso della mascherina chirurgica.

Luigi Bertschy, vice presidente della Regione e assessore con delega agli impianti a fune: “La riapertura di Skyway – commenta – è un importante segnale di ripartenza per la nostra Regione. Oggi, più che mai, è necessario rivivere le bellezze della Valle d’Aosta nel massimo rispetto dei protocolli di sicurezza e Skyway ne è, simbolicamente, l’espressione più alta ed evoluta“.

SkyWay, l’astronave che sfiora le montagne, un capolavoro tutto italiano, rappresenta uno dei ‘fiori all’occhiello’ per l’ospitalità turistica, in Valle d’Aosta. Un impianto costato 138 milioni di euro, definito l’ottava meraviglia del mondo, che, in 20 minuti, conduce a 3.500 metri di altitudine.

La funivia è stata inaugurata, a fine giugno 2015, alla presenza dell’allora Premier Matteo Renzi.

S.L.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram