Press "Enter" to skip to content

Rintracciata nella centrale via Cernaia, a Torino, Anna, la donna scomparsa da Valtournenche, a Pasquetta

AOSTA – Ancora una volta, il programma televisivo ‘Chi l’ha visto?”, condotto, ogni mercoledì, da Federica Sciarelli, ha permesso di risolvere un fatto di cronaca angosciante: il ritrovamento di una persona scomparsa e il ricongiungimento con il suo compagno.

E’ stata individuata nella centrale Via Cernaia, a Torino, Anna Agnieszka Sobczuk, 46 anni, la donna originaria della Polonia, scomparsa da Valtournenche il 22 aprile scorso, il giorno di Pasquetta. Il suo ritrovamento lo si deve ad un passante molto fisionomista che ha memorizzato il volto della donna apparso su numerosi media e sullo schermo televisivo. La svolta, è arrivata con l’appello accorato lanciato dal compagno ai microfoni della trasmissione di Rai3.

L’uomo non ha perso tempo, si è recato nella vicina caserma dell’Arma e ha detto di essere sicuro di aver visto la donna polacca nella via a pochi metri dalla stazione ferroviaria di Porta Susa, in pieno centro del capoluogo piemontese.

Immediato l’intervento dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile che, dopo averla avvicinata, l’hanno informata di quanto fosse angosciato il compagno, del suo appello televisivo e dell’opportunità di ritornare a casa. L’hanno, poi, accompagnata all’ospedale dove è stata visitata e subito dimessa. La donna è risultata in perfetto stato di salute.

La coppia risiede a Brescia e lavora in un albergo ai piedi del Cervino; lui come cuoco, lei come aiuto cuoco. Nulla, stando alle dichiarazioni di chi li conosce e li frequenta, lasciava intendere situazioni di malcontento, di disagio di Anna. Anzi. Fra di loro vi era una grande intesa, stando, almeno, all’apparenza.

I motivi dell’allontanamento di Anna? Difficili da decifrare persino dal suo compagno, considerato che nelle dichiarazioni rilasciate alla giornalista conduttrice di ‘Chi l’ha visto?’ non è trapelato nulla che facesse ipotizzare una fuga per motivi sentimentali o altro. L’importante, quindi, rimane il lieto fine di questa storia. Sarà lei, semai, che, nell’intimità della loro abitazione, spiegherà al suo compagno le reali motivazioni di questo suo ‘fuori programma’, terminato, al meglio, in una giornata di primavera, nella città della Mole Antonelliana.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram