Press "Enter" to skip to content

Progetto ‘Life 2020’, Ing. Ropele: “Recupero dell’habitat di trota marmorata e temolo nella Dora Baltea”

AOSTA – Un progetto che si avvale di finanziamenti europei, presentato al Programma Life’, il 15 febbraio scorso.

In primavera dovremmo ricevere la risposta – annuncia Paolo Ropele, ingegnere, Dirigente della Struttura Opere Pubbliche dell’assessorato regionale Finanze, Territorio, Opere Pubbliche -. Abbiamo individuato un tratto della Dora Baltea, nella Plaine, lungo nove chilometri, ideale per garantire la continuità fluviale”. Spiega: “E’ fondamentale ridurre i salti, in quanto la fauna ittica tende a salire”.

Paolo Ropele

Life’ è finalizzato alla valorizzazione e conservazione delle specie trota marmorata e temolo, per cui si è constatato una allarmante riduzione e al recupero dell’idoneità del loro habitat. Fra i vari partner emerge il Consorzio Regionale Pesca impegnato nel favorire li sviluppo e l’incremento dell’attività ittica anche con il coinvolgimento di altri Enti.

“Se riceveremo il finanziamento – riprende Ropele – contiamo di avviare i lavori a fine anno. Opere che si protrarranno per un quinquennio. Il contributo europeo consentirebbe anche alla Struttura Flora e Fauna di sviluppare indirizzi per la conservazione e la protezione delle due specie oggetto del programma”.

Tra le attività previste in ‘Life 2020’ spiccano la redazione di una linea guida per la gestione dell’attività ittica e di un protocollo per la gestione degli impianti ittiogenici per la conservazione di temolo e trota marmorata.

Ancora l’ingegner Paolo Ropele: “Capofila del progetto e la Struttura regionale Opere Pubbliche. Gli altri partner sono, oltre alla Regione Autonoma Valle d’Aosta Struttura Opere Pubbliche e Flora e Fauna, anche la Città Metropolitana di Torino, FLUME FLUvial Management and Ecology s.c., Parco Nazionale Gran Paradiso, Politecnico, di Torino”.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram