Press "Enter" to skip to content

Proclamato lo stato di agitazione del Corpo Forestale Valdostano

AOSTA – “Nonostante gli impegni formalmente assunti dall’Amministrazione regionale, a seguito della chiusura della precedente procedura di raffreddamento, la stessa non ha rispettato nessuno dei punti previsti dal verbale sottoscritto tra le parti”.

Lo afferma Mauro Cretier, segretario regionale di categoria del Savt Funzione Pubblica, sottolineando: “I dipendenti non sono più disposti ad attendere e, ancor meno, ad essere derisi con false promesse”.

Lo stato di agitazione, dichiarato nel 2021, si era chiuso con la certezza di affrontare temi irrisolti, entro determinate date che il Savt Fp si era impegnato a vigilare.

“A ciò si aggiunge -scrive il segretario di categoria – che anche le missive indirizzate alla delegazione trattante di parte pubblica, volta ad ottenere degli incontri, sono rimaste lettera morta. Riunioni non concesse, nè le dovute risposte”.

Il Savt Fp si prefigge di raggiungere l’obiettivo di mobilitare il settore al completo e, pertanto, sollecita i colleghi di altre Regioni e Province a Statuto Speciale che “patiscono problemi similari. Apprendiamo che anche altre organizzazioni sindacali di categoria si sono attivate, dimostrando la gravità dei fatti”, conclude Cretier.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram