Press "Enter" to skip to content

Poste Italiane Vda: raggiunto obiettivo aumento personale sportello e recapito

AOSTA – Tre giornate di trattative serrate, ma proficue, che hanno portato al raggiungimento del traguardo atteso da tempo: l’accordo sulle Politiche Attive per il triennio 2021/2023, di Poste Italiane.

Un’intesa di fondamentale importanza mirata a quel potenziamento dell’organico che, da anni, impegna i rappresentanti sindacali di categoria con continui, a tratti estenuanti, confronti con l’Azienda nazionale.

Maurilio Rosset, segretario regionale Uil/Post Vda, riconosce il successo dell’accordo, ma sottolinea, per contro, le varie problematiche insorte prima di concretizzare le richieste.

Maurilio Rosset

Un’intesa molto importante – dichiara – che, finalmente, ci ha permesso di realizzare quanto rivendichiamo da anni. Il rafforzamento, cioè, dei comparti relativi alla sportelleria e al recapito corrispondenza. Parliamo, comunque, di un accordo complicato in quanto – spiega – ha scontato nella Divisione Mercato privati ed, in particolare, nel front end, le difficoltà da parte delle organizzazioni sindacali di comprendere le dinamiche occupazionali e di organizzazione”.

Rosset evidenzia una realtà priva, ad oggi, della necessaria chiarezza. “Non si conoscono – puntualizza – quali siano i razionali che individuano le numeriche e le rendano sufficienti a garantire una efficienza organizzativa”.

In un secondo incontro, concordato con l’Azienda, verranno dettagliate “le linee di sviluppo e soprattutto – anticipa il segretario regionale Uil/Post – verranno approfondite le varie tematiche occupazionali e le logiche di organico per il suddetto triennio. Incontro che verrà calendarizzato non prima di settembre”.

In totale, Poste Italiane ha previsto l’assunzione di oltre 3.300 maestranze full time suddivise in vari àmbiti, affiancate da circa 500 mobilità nazionali.

Riconosco il sostanziale miglioramento dell’attività rispetto al precedente triennio – osserva Maurilio Rosset -. La trasformazione delle assunzioni da determinato a tempo indeterminato premia l’impegno dei responsabili sindacali e anche dei dirigenti di Poste Italiane, consapevoli dell’importanza di valorizzare e potenziare una delle Aziende di punta nell’economia nazionale”.

Per l’anno in corso sono state definite le seguenti disponibilità: per la divisione Mercato privato 650 Conversioni da part time a full time; 525 sportellizzazioni; 500 assunzioni di operatori allo sportello con contratto part time; 375 assunzioni di specialisti commerciali.

Per quanto attiene alla Divisione dei portalettere, sono state siglate 900 Conversioni da part time a full time; 1.400 stabilizzazioni e 629 acquisizioni di Nexive.

Sono, inoltre, previste, altre disponibilità per la mobilità nazionale“, assicura Rosset, ribadendo l’importanza dell’accordo che “getta le basi per un triennio di assunzioni e incrementi occupazionali. Non sappiamo ancora, in ogni caso, l’entità numerica delle assunzioni previste per la Valle d’Aosta. Siamo, comunque, rassicurati dall’esito dell’intesa”, conclude il segretario regionale Uil/Post.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram