Press "Enter" to skip to content

Pont-Saint-Martin: vandali in azione spaccano e gettano il Diavolo nel torrente Lys

PONT SAINT MARTIN – Un gesto inspiegabile, dettato da chissà quale abietto motivo che offusca la mente al punto da portare a compiere azioni odiose, inammissibili verso un bene comune, come è, nello specifico, il Diavolo, simbolo dello storico Carnevale di Pont Saint Martin.

Alla vigilia del rogo, “il Diavolo è stato staccato dal ponte e gettato nel Lys, tutto rotto – dichiara Battista Enrietti Presidente della Pro Loco del Comune della Bassa Valle -. Ho fatto denuncia. Poi vedremo chi è stato”.

Il sindaco Marco Sucquet afferma di non avere idea di chi potrebbe essere stato. Questo è un vero e proprio atto vandalico”.

Il Diavolo verrà ripreso e sarà rimesso in sesto dal suo costruttore Gianni Balagna. “Vedremo insieme con lui cosa potremo fare. Lo ricostruiremo per l’appuntamento inderogabile di domani”, fa sapere il sindaco.

Il Diavolo verrà bruciato, come vuole la tradizione del Carnevale, domani sera, martedì 1 marzo 2022. Un’usanza che attira una vera e propria folla di estimatori proveniente da molti Comuni della Valle d’Aosta e dal confinante Piemonte.

Questo atto vandalico sgomenta abitanti e organizzatori. “Nessuno aveva mai compiuto un atto così assurdo, inspiegabile – commenta Sucquet -. Hanno staccato la struttura in ferro, causando danni ingenti, difficili da riparare. Ma lo faremo”, assicura il sindaco, esprimendo il suo forte rammarico per “la convivenza con certa gente e per l’assoluta mancanza di rispetto anche per i simboli di una delle feste più attese dell’anno”.

S.L.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram