Press "Enter" to skip to content

Piano regionale gestione rifiuti: avviato l’iter per esaminare sostanziali modifiche. Meno quantità e più qualità

AOSTA – L’aggiornamento del Piano di gestione dei rifiuti, in Valle d’Aosta, è, da oggi 10 settembre, oggetto di confronto nella Terza Commissione regionale ‘Assetto del territorio’, presieduta da Albert Chatrian.

Un confronto in cui i commissari hanno visionato la bozza del Piano prima dell’approvazione da parte dell’Esecutivo, in programma lunedì 13 settembre.

Oggi, la prima audizione del Presidente Erik Lavevaz in qualità di assessore a interim dell’Ambiente. Dopo l’assenso della Giunta verrà avviata la procedura di valutazione ambientale strategica in cui sono incluse le osservazioni dei cittadini, degli Enti e delle associazioni.

La Commissione consiliare sarà, poi, chiamata ad esaminare il Piano e le osservazioni pervenute prima della definitiva deliberazione in Consiglio Valle.

Albert Chatrian ha sottolineato ai commissari come il Presidente Lavevaz abbia illustrato “le novità della nuova politica europea che cambia le regole del gioco nella gestione dei rifiuti, superando il concetto di differenziazione per affermare le politiche di riduzione della produzione dei rifiuti e la capacità di recupero. Si passa, infatti – ha anticipato Chatrian – da una impostazione quantitativa ad una qualitativa in una logica di economia circolare”.

Nella riunione ha, inoltre, posto l’accento sulle discariche comunali per inerti “che hanno altri costi di gestione e una bassa percentuale di utilizzo. Per questo – ha rimarcato – impongono un ripensamento del modello attuale attraverso il coinvolgimento attivo dei rappresentanti degli Enti locali”.

Discariche che, nella quasi totalità, sono in scadenza di autorizzazione.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram