Press "Enter" to skip to content

Osservatorio Criminalità Organizzata: l’ok della Prima Commissione consigliare regionale

AOSTA – “Con l’istituzione dell’Osservatorio – dichiara il Presidente del Consiglio Valle Alberto Bertin – aggiungiamo un ulteriore strumento di conoscenza del fenomeno mafioso, il cui sviluppo è in continua evoluzione e necessita di un’attenzione costante”.

Il potenziamento del presidio della legalità sul territorio valdostano è giunto all’ultimo, importante ‘capitolo: il consenso alla costituzione dell’Osservatorio sulla criminalità organizzata. Il parere favorevole della prima Commissione consiliare regionale (astenuto il Pcp) è stato definito nella riunione di ieri pomeriggio.

Un confronto in cui è emersa l’urgenza di garantire una struttura idonea a monitorare la realtà delle cosche mafiose, della criminalità organizzata, la cui attività in Valle d’Aosta è stata scoperta a seguito di approfondite indagini, con conseguenti, numerosi arresti di residenti originari della Calabria, rimasti in stretto contatto con le cosche calabresi di San Giorgio Morgeto e San Luca, in particolare.

L’iniziativa si compone di 10 articoli ed è stata depositata il 26 novembre 2021 dai componenti dell’Ufficio di Presidenza: Alberto Bertin, Corrado Jordan, Aurelio Marguerettaz, Paolo Sammaritani e Luca Distort.

Commissione straordinaria Comune St.Pierre

“Abbiamo sentito due componenti della Commissione straordinaria del Comune di Saint Pierre – informa il vice presidente Giulio Grosjacques -. La referente dell’Associazione ‘Libera Valle d’Aosta’ e il presidente del Consiglio comunale di Aosta. Dalla audizione sono state confermate la bontà e la completezza dell’impianto della proposta”.

Erika Guichardaz e Chiara Minelli, astenute, puntualizzano: “Siamo profondamente convinte dell’importanza di tale Osservatorio, atteso da molto tempo, ma riteniamo che la relazione e l’articolato proposti siano poco incisivi, soprattutto se paragonati ad altri testi quali la precedente proposta di legge, peraltro mai approvata, presentata dai consiglieri Bertin, Certan, Chatrian, Morelli e Roscio e lo schema tipo elaborato dall’Assemblea dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e Province Autonome”.

S.L.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram