Press "Enter" to skip to content

Nuovo ospedale, Vallée Santé: “Incontro con sindaco Nuti concluso nel nulla”

AOSTA – Delusi e anche amareggiati gli esponenti del Comitato Vallée Santé, impegnati, da anni, nel sostenere l’urgenza e l’utilità di un nuovo ospedale regionale.

Una nuova struttura da realizzare in un’area decentrata, ma nel contesto urbano, corredata dei comfort richiesti dalla popolazione. I numerosi incontri con le istituzioni non hanno sortito, ad oggi, riscontri promettenti. Anzi. Dal confronto con il primo cittadino, della città capoluogo, Gianni Nuti la delegazione di Vallée Santé ne è uscita disorientata.

In una nota, in ogni caso, si sottolinea “l’utilità e la cordialità del dialogo”, definendolo, per contro, “deludente. Il sindaco – si legge – non ha risposto alle nostre sollecitazioni e, soprattutto, ha ammesso, pacificamente, di non avere gli strumenti per parlarne con la dovuta competenza”.

Reperti emersi negli scavi

Della serie: si ricomincia daccapo un ragionamento annoso.

Nella nota, viene evidenziata la volontà dei rappresentanti del Comitato di circostanziare il progetto di delocalizzazione del nosocomio, di valorizzazione dei reperti archeologici emersi durante gli scavi, dei disagi arrecati ai cittadini correlati agli interventi di realizzazione del nuovo ospedale e dell’atterraggio degli elicotteri.

‘Capitoli’ salienti, ma trascurati dal sindaco, secondo quanto informa il comunicato. La valorizzazione dell’area archeologica? “Il sindaco non ha voluto sentire ragione”. Argomenti più tecnici? “Ha affermato di non avere mai visto il progetto su cui sta lavorando l’amministrazione regionale”, puntualizza Vallée Santé nella nota “e, stando alla sua opinione, trascorreranno ancora diversi anni prima che si passi alla cantierizzazione dell’area. Osservazioni che – scandisce la delegazione – non possono che destare, quantomeno, perplessità”.

In chiusura, gli esponenti del Comitato insistono sull’inconcludenza dell’incontro. “Un nulla di fatto. Rimane, quindi, la speranza che del tema se ne possa occupare l’Assemblea cittadina al completo, in termini più ampi e approfonditi. Un’opera di questo genere – reitera Vallée Santé – non può essere trattata in modo così superficiale”.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram