Press "Enter" to skip to content

Nuova ‘stretta’ Green pass definita dal Governo Draghi per i non vaccinati, dal 1 febbraio

AOSTA – Misure più stringenti per i No Vax, definite, ieri sera, nella riunione tecnica, a Palazzo Chigi. E’ stata, in particolare, sancita la lista delle attività ed esercizi commerciali in cui, dal 1 febbraio 2022, si potrà accedere soltanto mostrando il Green pass base, la ‘certificazione verde che si ottiene con il vaccino o con il tampone.

Carta verde’ che avrà una validità di sei mesi.

L’ingresso sarà possibile, oltre che negli alimentari, nei negozi di generi sanitari, negli esercizi commerciali di ottica e dove si vende legna per riscaldamento.

L’accesso libero sarà previsto anche nei mercati; così come per il rifornimento di benzina.

Farmacie e parafarmacie resteranno pass free. Rimane ancora il dubbio relativo al libero ingresso nei supermercati. Cambia tutto per l’ingresso nelle tabaccherie, dove verrà richiesto il ‘passaporto verde’. Che dovrà essere esibito anche nei negozi di abbigliamento e di giocattoli. L’esenzione riguarderà gli ambulanti.

Il nuovo decreto, che ha introdotto anche l’obbligo di vaccino per gli over 50, è ancora in elaborazione per quanto attiene ad una più approfondita analisi relativa alle attività commerciali all’aperto e al chiuso.

Il ‘disco rosso’ dovrebbe essere deciso per l’ingresso nei negozi di cosmetici; il via libera, invece, è già stato sancito in quelli di cibo per animali.

Edicole. Non verrà richiesta il Green pass nei chioschi all’aperto, ma sarà necessario mostrarlo per la vendita di giornali al chiuso, in cartolerie e in libreria.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram