Press "Enter" to skip to content

L’anticipo dell’estate con Hannibal, l’anticiclone africano

AOSTA – Hannibal, l’anticiclone africano, sta raggiungendo il nostro Paese. Porterà temperature superiori ai 30 gradi.

Un’ondata di calore prolungata e anomala, in questo periodo dell’anno, con temperature che oscillano tra 20 e i 25 gradi. Una calura estiva che colpirà, soprattutto, le Regioni del Nord Italia e i settori del Tirreno.

Il ghiacciaio del Monte Bianco

E’ già riscontrabile anche in Valle d’Aosta, la Regione dei ghiacciai più alti d’Europa, l’arrivo di una primavera ‘estiva‘, con una colonnina di Mercurio del tutto anomala. Ghiacciai che stanno mostrando un’immagine inconsueta, con una scarsità di neve tale da lasciare esterrefatti residenti e turisti.

Si attende, pertanto, un’estate torrida, corredata dall’elemento naturale tipico: i temporali che, in alcune aree, potranno essere di notevole intensità. E’ previsto, quindi, un insieme di situazioni tali da creare un forte disagio fisico, in particolare per le persone con una salute fragile.

I metereologi studiosi dei fenomeni climatici, a livello mondiale, spiegano alcuni dettagli fondamentali: “Rispetto a trent’anni fa – sottolineano – si tratta di un allungamento, di oltre un mese, della stagione estiva e la tendenza appare chiara guardando, soprattutto, i dati dell’ultimo decennio. Non solo siccità, ma anche temperature primaverili da piena estate”.

Già domani, giovedì 19 maggio 2022, è previsto un aumento della temperatura fuori dalla norma, con giornate soleggiate fino al week end. Nulla di che stupirsi. Non è altro che la prima ondata di caldo africano, ‘regalata’ da Hannibal. Picchi di calore che, in Valle d’Aosta, non raggiungeranno i gradi di altre Regioni, ma che, comunque, si faranno sentire.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram