Press "Enter" to skip to content

La Regione sigla un accordo con Eni e acquista l’oleodotto dismesso

AOSTA – Il prezzo di acquisto è simbolico: 700 euro, ma l’importanza dell’operazione, definita tra Regione ed Eni, è fondamentale per la valorizzazione del tratto compreso tra Pont Saint Martin e Saint- Rhémy-en-Bosses.

“L’acquisizione – riferisce all’Ansa l’assessore Carlo Marzi – rappresenta un’importante opportunità che consente di riutilizzare l’intera tratta dismessa dell’oleodotto per il collettamento dei reflui fognari dei Comuni delle Unités Mont Rose e Mont Cervin, evitando lavori per la posa di decine di chilometri di tubazioni con conseguente ingente risparmio di denaro pubblico. Sarà possibile – sottolinea Marzi – valorizzare l’intera tratta valdostana anche come cavidotto o utilizzo a fini irrigui, in quanto la stessa, fuori esercizio e non più utilizzata dal 1994, risulta essere vuota e inertizzata e non presenta criticità in atto di tipo ambientale”.

La linea dismessa dell’oleodotto Ferrera- Collombay attraversa la Regione per una lunghezza di circa 70 km., passando lungo il fondovalle della Dora Baltea, fino ad Aosta, per risalire nella valle del Gran San Bernardo.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram