Press "Enter" to skip to content

Italia a colori: Vda ultima regione a raggiungere l’obiettivo ‘zona bianca’

AOSTA – L’unica a entrare in ‘zona rossa’, l’ultima ad uscirne e, ormai è quasi certo, sarà anche l’ultima ad approdare in ‘zona bianca’, dimensione in cui libertà di movimento è, pressoché, totale.

L’ingresso nella quarta fascia cromatica sarà decretato dall’incidenza dei contagi; numero che deve essere inferiore ai 50 casi ogni 100 mila abitanti.

Ad oggi, la Regione alpina registra un calo consistente di nuovi casi positivi, ma l’ultimo report dell’Iss-Ministero della Salute segnala un’incidenza superiore. L’attesa è ancora lunga, sebbene gli altri dati epidemiologici siano confortanti e permettano una certa indipendenza. Dal riscontro che emergerà nel consueto monitoraggio del prossimo venerdì si conoscerà la situazione sanitaria della Valle d’Aosta e, quindi, la relativa collocazione.

In ‘zona bianca’ verrà abolito il coprifuoco, ma resteranno in vigore i provvedimenti relativi al distanziamento, all’utilizzo della mascherina e all l’applicazione dei protocolli previsti per le attività commerciali.

Il transito in nella dimensione più ambita si concretizzerà, a partire dal 7 giugno, per quattro regioni: Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto. Il 14, entreranno in ‘zona bianca’: Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e Provincia Autonoma di Trento.

Dal 21, si accomoderanno nella ‘fascia’ con restrizioni ai minimi termini: Basilicata, Calabria, Campania, Marche, Toscana, Sicilia e Provincia Autonoma di Bolzano.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram