Press "Enter" to skip to content

Invasione Ucraina: la Lega Vda sollecita i sindaci ad accogliere i profughi

AOSTA – Anziani, donne e bambini: la popolazione più penalizzata dall’invasione russa dell’Ucraina.

Una angosciante realtà che sta sensibilizzando molti Paesi del mondo nel garantire ospitalità ai profughi in fuga dalla guerra scatenata dal Presidente della Federazione russa Vladimir Putin.

La Lega Valle d’Aosta invita i sindaci ad offrire l’accoglienza agli ucraini costretti a lasciare la loro Patria.

In una nota del ‘Carroccio’, si legge: “Le immagini drammatiche che giungono dai Paesi confinanti con l’Ucraina mostrano numerose famiglie che fuggono dalla guerra per cercare ospitalità negli altri Stati dell’Unione Europea”.

“La Valle d’Aosta – scrive ancora la Lega Vda – è, da sempre, una terra ospitale e siamo sicuri che potrà dimostrarlo anche in questa occasione. Con l’accoglienza dei profughi , insieme con i nostri cittadini, potrà, così, offrire ospitalità, cura e protezione a chi fugge, davvero, dalla guerra“.

Si legge, inoltre: “Da sempre, la Lega ritiene fondamentale sostenere l’accoglienza reale, quella che si occupa, in termini concreti, delle persone in difficoltà e che, evidentemente, è cosa diversa rispetto al foraggiare il business dell’immigrazione clandestina, come certa retorica sostiene, ormai da diversi anni”.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram