Press "Enter" to skip to content

Incendio toilettes pubbliche: Comune sporge denuncia contro gli ignoti vandali

AOSTA – L’ingegner Marco Framarin, Dirigente dell’assessorato dell’Ambiente, ha sporto denuncia, questa mattina 11 maggio, dai Carabinieri della Compagnia di Aosta, contro i vandali che, domenica 9 maggio, hanno incendiato le toilettes pubbliche, in via De Sales, zona a pochi metri dal Comune e da prestigiose costruzioni dell’Aosta romana. Volti, al momento, sconosciuti, che potrebbero essere smascherati grazie alle immagini delle telecamere.

I Vigili del Fuoco hanno predisposto una relazione in cui descrivono quanto rilevato nella struttura devastata dalle fiamme. Sulla base di questo documento, la ditta Quendoz, gestore delle toilettes, dopo un primo sopralluogo, quantificherà i danni che, comunque, sembrano ingenti. L’aspetto più grave consiste nella distruzione degli impianti posizionati nella parte retrostante i pannelli.

“Chiederemo un preventivo – fa sapere Loris Sartore, assessore all’Ambiente, Pianificazione territoriale e mobilità -. Di fronte a questi atti si rimane sconcertati. Azioni ingiustificabili, insensate. Sono i casi in cui ritengo poco educative le sanzioni. Vorrei che gli autori di queste scorribande venissero impegnati, per alcuni mesi, nei Lavori Socialmente Utili e, soprattutto, nella pulizia della struttura danneggiata per un loro insano divertimento. Confido molto nella professionalità e nella esperienza dell’Arma”, conclude Sartore.

In genere, chi commette questi atti è un ‘vandalo seriale‘ che punta la struttura o l’oggetto su cui sfogare le sue frustrazioni. Durante l’estate, prende di mira, in genere, le fioriere posizionate dalle istituzioni come abbellimento della città. Il vandalo seriale le rovescia, strappa i fiori e le spacca, facendo fuoriuscire la terra. Nella stagione di passaggio dall’inverno alla primavera/estate, si accanisce contro ciò che gli sembra più idoneo a creare disagio, scompiglio, danno agli abitanti e, in particolare, alla pubblica amministrazione. Le indagini delle Forze dell’ordine riescono, nella quasi totalità dei casi, ad individuare l’autore o gli autori per cui non è prevista alcuna conseguenza penale, ma soltanto una sanzione pecuniaria.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram