Press "Enter" to skip to content

Green pass: validità allungata per i vaccinati con dose ‘booster’

AOSTA – La decisione del Governo di allungare la durata della ‘certificazione verde’ è riferita ai cittadini che hanno fatto la ‘terza dose’, ovvero il richiamo del vaccino anti Covid-19.

Un programma determinato dalla volontà di non penalizzare coloro che hanno completato il ciclo vaccinale con la terza dose, ma con una tempistica in fase di scadenza. Persone che per poter lavorare sarebbero obbligati a fare il tampone.

Dal prossimo 1 febbraio, il Green pass avrà, per tutti, una durata di sei mesi, invece degli attuali nove.

Una tempistica penalizzante per i primi a cui è stata somministrata la dose di richiamo, avviata, in Italia, ai primi di Ottobre e, pertanto, questi primi Green pass scadrebbero ad aprile.

I termini della nuova cessazione sono ancora in fase di studio, ma l’obiettivo è chiaro: incentivare la vaccinazione di contrasto al virus Sars-CoV-2.

Considerata l’importanza della decisione, il Governo Draghi intende coinvolgere Presidenti e Governatori delle Regioni e consultare il Comitato Tecnico Scientifico.

Al momento, comunque, l’ipotesi prevalente è di allungare a nove mesi la validità del nuovo Green pass per chi ha ricevuto la terza dose.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram