Press "Enter" to skip to content

Green Pass: l’obbligo si estende anche a Place Deffeyes

AOSTA – Con l’entrata in vigore dell’obbligo del Green Pass, fissata per domani 15 ottobre, aumentano, di continuo, i soggetti inclusi in questa decisione governativa inderogabile.

L’imposizione sancita per i consiglieri regionali comprende anche i collaboratori dei Gruppi consigliari, il personale dell’Assemblea, il Difensore civico, i componenti del Corecom e tutti i soggetti indicati nella normativa; l’eccezione riguarda gli utenti dei servizi resi dalla struttura amministrativa.

Il Consiglio regionale – dichiara il Presidente Alberto Bertin – si è adeguato alla normativa generale sull’obbligo della certificazione verde. Il principio – sottolinea – è che non devono esserci deroghe per i consiglieri dato che non ci sono deroghe per i cittadini”.

Un provvedimento sancito anche per gli Onorevoli di Senato e Camera e, quindi, anche per Place Deffeyes, in caso di mancata esibizione di Green Pass, viene applicata la trattenuta sull’indennità, come prevede la legge regionale 33/1995.

L’Ufficio di Presidenza puntualizza la continuità relativa all’applicazione delle misure preventive mirate a bloccare la diffusione del virus.

Le adunanze consigliari non sono aperte al pubblico, ma trasmesse in diretta streaming sul sito Internet della regione e sul canale digitale TV Vallée. I giornalisti presenti in tribuna stampa devono esibire il ‘passaporto verde’, oltre all’accredito; l’accesso al foyer e le eventuali interviste si possono effettuare nell’atrio al primo piano, nell’area adiacente al plastico raffigurante la Valle d’Aosta.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram