Press "Enter" to skip to content

Gimbe lancia l’allarme: aumentano contagi, ricoveri, decessi. “Massima prudenza nelle vacanze di Natale”

AOSTA – Il monitoraggio eseguito, la scorsa settimana a livello nazionale, dalla Fondazione Gimbe non è del tutto incoraggiante.

L’aumento riguarda contagi, decessi, ricoveri. La percentuale al rialzo dei positivi è del 22,4% in più rispetto alla settimana precedente. Un più 13,6% riguarda le Terapie Intensive, mentre un aumento del 24% è riferito agli attuali positivi. I decessi sono saliti a più 12%.

Nino Cartabellotta

Dati che non riguardano la situazione epidemiologica della Valle d’Aosta ad oggi, ma che non può considerarsi Regione esente da una impennata dei tre casi esaminati dalla Fondazione presieduta da Nino Cartabellotta.

Regna, comunque, un certo ottimismo tra gli Scienziati di Gimbe, considerati gli ottimi riscontri della campagna vaccinale.

La struttura commissariale coordinata dal Generale Francesco Paolo Figliuolo, non solo ha rispettato i target del piano presentato a fine novembre, ma li sta superando, ogni giorno, nel periodo 1/8 dicembre

All’appello mancano ancora 6,6 milioni di italiani privi delle tre dosi di vaccino; di questi, 2,51 milioni sono over 50, a forte rischio di ospedalizzazione. Connazionali ‘assenti’ per assoluta contrarietà al vaccino; NO VAX irriducibili.

In questo elevato numero di non vaccinati rientrano anche coloro che, pur volendo, non possono sottoporsi alla profilassi anti Covid a causa di altre gravi patologie che potrebbero interferire con il vaccino, provocando reazioni avverse imprevedibili.

Non a caso, Crtabellotta raccomanda “massima prudenza durante le festività di Natale”, anticipando il possibile cambio di colore per alcune Regioni, nelle prossime 4 settimane, visto il trend attuale di crescita dei nuovi contagi.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram