Press "Enter" to skip to content

Fipe/Confcommercio protesta, a Roma: #vogliamofuturo, #riaperturasicura, #iocimettolafaccia

AOSTA – Parteciperà anche il Presidente di Fipe/Confcommercio della Valle d’Aosta Graziano Dominidiato alla manifestazione, in programma domani 13 aprile, a Roma. Una protesta con un pregresso di sei mesi, scandito dall’hasthag #siamoATerra, che non ha prodotto alcun risultato. Anzi. La categoria é arrivata ai limiti della sopravvivenza; oggi, è di fronte al baratro in cui il rischio di precipitarvi è più che concreto.

Il ritorno, in massa, nella capitale è finalizzato a pretendere dal governo una data certa per la ripartenza e un piano per farlo in sicurezza.

Mi recherò a Roma insieme con Mariella Udali, la Presidente dei giovani iscritti a Fipe/Confcommercio Valle d’Aosta – anticipa Dominidiato – a cui esporrò la disastrosa situazione in cui versano i commercianti della Valle d’Aosta. Esercenti senza prospettive a cui sono stati erogati sostegni ridicoli, mortificanti. In sintesi, abbandonati a loro stessi. Ad un oggi senza sbocchi e un domani fallimentare”.

Dal palco parleranno anche Carlo Sangalli, Presidente nazionale di Confcommercio e Lino Enrico Stoppani, Presidente nazionale Fipe e vice presidente vicario di Confcommercio: “Da mesi – si legge in un comunicato – Fipe diffonde la voce e i bisogni delle imprese del settore sui media, alle istituzioni e sui territori. Sentiamo, però, la responsabilità di dare un segnale forte e pubblico davanti all’ultimo decreto del governo che rinvia, nuovamente, la riapertura dei ristoranti e dei bar a eventuali decisioni del Consiglio dei Ministri”.

Sottolinea, inoltre, come l’incertezza abbia un peso “economico e psicologico insostenibile per decine di migliaia di imprese serie che hanno bisogno di programmare, per tempo, le loro attività”.

L’invito agli associati è di rendere vitale la campagna #iocimettolafaccia, #vogliamofuturo, #riaperturasicura

S.L.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram