Press "Enter" to skip to content

Fiera di Sant’Orso 2022: possibile rinvio in primavera

AOSTA – L’emergenza epidemiologica da Covid-19 ha sconvolto anche la tradizione della ‘Foire de Saint Ours’, evento che, da mille e ventidue anni, qualifica le vie del ‘centre de la vieille ville d’Aoste’, nel ‘cuore’ della stagione invernale.

Gli amministratori della Regione Autonoma Valle d’Aosta hanno dovuto arrendersi all’evidenza e, pur di proporre una manifestazione di richiamo internazionale, stanno valutando la possibilità di posticiparla in primavera.

Questione di sicurezza. Il virus sta dilagando, a livelli inimmaginabili, proprio nel primo mese del nuovo anno; mese in cui, il 30 e il 31, si svolge la tanto attesa ‘Foire de Saint Ours’, visitata da cittadini provenienti da varie Regioni italiane, da Paesi Oltralpe e Oltreoceano.

In una lettera agli artigiani, la Regione spiega che ” alla luce dei più recenti sviluppi della pandemia di Covid-19, con l’aumento dei contagi, da un confronto con i vari soggetti coinvolti nell’organizzazione dell’evento, in particolare le autorità sanitarie e la Protezione civile, è emerso che, ad oggi, non ci sono le condizioni sanitarie e di sicurezza per svolgere la 1022esima edizione della Fiera di Sant’Orso in presenza degli artigiani e dei visitatori”.

L’edizione 2021 della ‘millenaria’ era stata organizzata on line; offerta che, quest’anno, è caduta, preferendo, al contrario, un rinvio alla stagione primaverile, quando il clima meno rigido dovrebbe abbattere la ‘vis’ del Covid, riservando un terreno più consono all’allestimento di questa altisonante esposizione della raffinata e unica arte valdostana.

Scrive ancora la Regione : “L’annullamento, per il secondo anno consecutivo della Fiera, comporterebbe un grave danno non solo al settore dell’artigianato valdostano di tradizione, ma, in generale, al sistema economico e produttivo della Valle d’Aosta”.

La Foire, quindi, viene posticipata tra la metà di marzo e la metà di aprile. Decisione e data per cui la Regione chiede il conforto dei protagonisti dell’evento, gli artigiani. Dipenderà dalle loro opinioni, da inviare entro l’11 gennaio’, l’allestimento, o meno, della ‘Fiera delle Fiere 2022′.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram