Press "Enter" to skip to content

Fibromialgia: Regione approva l’avvio della proposta di legge presentata dalla Lega Vda

AOSTA – Viene definita la malattia invisibile e, ad oggi, non esistono esami che ne comprovino la presenza. I sintomi sono, però, cronici e debilitanti. Il problema, tra l’altro, è che il paziente non è considerato dalle istituzioni.

In Valle d’Aosta si è aperto un varco molto importante garantito dai Commissari della V Commissione consigliare regionale,’ Servizi Sociali’ che hanno espresso unanime parere favorevole alla proposta di legge su questa patologia, presentata da Andrea Manfrin (Lega Vda) e amplificata da vari emendamenti dell’assessore alla Sanità Roberto Barmasse. Provvedimento legislativo in cui sono inseriti nove articoli.

Il vice Presidente della Commissione Claudio Restano (VdaUnie) dichiara il suo plauso: “Esprimo soddisfazione per il parere favorevole su questo importante testo di legge che riconosce la fibromialgia quale patologia cronica e invalidante. E’ doveroso farsene carico, considerato che numerosi cittadini sono colpiti da questa malattia”.

Soddisfatto dell’esito anche il consigliere relatore Andra Manfrin: “Siamo all’ultimo miglio – afferma – di un percorso iniziato nel 2019. Il nostro obiettivo è quello di incidere, in maniera positiva, sui tanti pazienti affetti da questa malattia insidiosa, difficile da individuare e curare. Il riconoscimento legislativo di questa patologia – sottolinea Manfrin – porta all’esenzione di farmaci e prestazioni sanitarie. Chiederò – anticipa in conclusione – che il testo venga esaminato nel prossimo Consiglio comunale del 6 e 7 ottobre in modo tale da arrivare ad una rapida entrata in vigore della norma”.

S.L.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram