Press "Enter" to skip to content

Europei 2020: il ‘no’ del sindaco al maxischermo in piazza Chanoux

AOSTA – Doccia fredda per i tifosi: la Giunta del sindaco Gianni Nuti ha decretato il ‘no’ al maxi schermo in piazza Chanoux; la finale degli Europei 2020, serata in cui l’Italia si confronterà con l’Inghilterra in programma domenica 11 luglio, si vedrà davanti al televisore del salotto di casa nostra.

Non deve stupire più di tanto la decisione. “I motivi di perplessità, legati alla gestione dell’ordine pubblico – spiega il sindaco – derivanti dal combinato disposto dallo stato di emergenza ancora in vigore fino alla fine di luglio e dalla ‘Circolare Gabrielli’, hanno prevalso rispetto alla volontà di garantire la visione ‘di piazza’ della partita”.

Nuti sottolinea la difficoltà di assicurare l’accesso a soli mille spettatori “precludendo – afferma – la possibilità di seguire la partita e di festeggiare a tutti gli altri cittadini. Tale scelta, inoltre, avrebbe rischiato di penalizzare il lavoro degli esercenti sia della piazza centrale che delle vie della zona, scontentando tutti”.

Formula il suo augurio agli Azzurri: “Speriamo – dice – che ci regalino la possibilità di festeggiare in piazza Chanoux, in sicurezza e nel rispetto dei protocolli, dopo i lunghi mesi di chiusura, divieti, coprifuoco seguiti alla pandemia”.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram