Press "Enter" to skip to content

Eliminazione graduale del Green pass: l’obiettivo prioritario del Governo

AOSTA – L’implementazione di programmi per uscire dalla pandemia è, ormai, in via di definizione da parte del Governo Draghi. Prevale l’allentamento delle restrizioni già dalla prossima settimana; opzione in cui primeggia un diverso utilizzo del Green pass che potrebbe sfociare in una eliminazione totale.

Le zone cromatiche delle Regioni sono superate, considerata la situazione epidemiologica favorevole. Palazzo Chigi, (questi i rumors) è orientato a delineare un’Italia bicolore, gialla e bianca.

Ma, la vera inversione di marcia si avrà in coincidenza con il termine dell’emergenza Covid, il 31 marzo 2022, data che, ormai, sembra essere fissa.

Dal 1 aprile, quindi, alla cessazione dell’emergenza, dovrebbe seguire la fine di una serie di restrizioni e regole: dallo smart working all’addio alla mascherina, all’attività del Comitato Tecnico Scientifico fino alla Struttura Commissariale del Generale Francesco Paolo Figliuolo.

L’abbandono definitivo della ‘certificazione verde’ potrebbe diventare una realtà per le attività all’aperto, cioé nei tavoli esterni di bar e ristoranti e per gli sport di gruppo.

Una revisione del Green pass si profilerebbe, inoltre, per l’ingresso nei negozi, uffici pubblici, banche e Poste.

Per le attività a rischio contagio, come palestre, piscine, ristoranti al chiuso, cinema, teatri e musei, è quasi certo che il Governo prolungherà il termine ad inizio estate.

S.L.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram