Press "Enter" to skip to content

Discoteche chiuse, Ministro Giorgetti: “Stato sconfitto se non garantisce diritto al lavoro”

AOSTA – Sollecita la riapertura delle discoteche de delle sale da ballo il Ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti. “Non tanto per il significato economico, ma per il significato simbolico”, ha spiegato durante i lavori dell’Assemblea nazionale di Confcommercio -. C’è un diritto al lavoro per qualche migliaia di lavoratori che il Governo non è in grado di garantire e se non può garantirlo è sempre una sconfitta”.

Maurizio Pasca

La situazione disastrosa del comparto è stata evidenziata da Maurizio Pasca, Presidente di Silb-Fipe, il Sindacato italiano dei locali da ballo-strutture di svago e di aggregazione pronto a scendere in piazza

“Stiamo continuando con la via del dialogo – ha scandito -. Se non verremo ascoltati, dopo 19 mesi di chiusura ininterrotta, decideremo iniziative commisurate. Non saranno manifestazioni violente – ha puntualizzato – ma ci faremo sentire”. Ha, quindi, rimarcato: “Non ce la facciamo più a resistere”.

In questa realtà lavorativa affondata in una insidiosa incertezza ha posto all’attenzione dell’Assemblea lo spettro dell’ingresso della malavita nel settore frequentato, soprattutto, dai giovani.

“Il Governo – ha chiesto – si rende conto che questo rischio è reale?” Ha anche menzionato il Comitato Tecnico Scientifico: “Nel merito, non si è espresso, ma ha pensato solo ad aumentare la capienza di cinema, teatri, stadi, dimenticando, ancora una volta, il comparto produttivo dell’intrattenimento delle sale da ballo e dello spettacolo. Domani, 1 ottobre, ci sarà la Cabina di regia”, ha ricordato.

In conclusione, ha posto un interrogativo imbarazzante per i Governatori: “Perché tenere ancora chiuse le discoteche quando tutto il Paese ha riaperto?”

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram