Press "Enter" to skip to content

Diga Place Moulin: ritornano alla ribalta i progetti di trasformarla in passeggiata ad alta quota e navigabile

BIONAZ – Valter Nicase, sindaco del Comune sovrastato dai 4.171 metri della Dent d’Hérens, è deciso a riprendere il filo di un discorso interrotto, da alcuni anni , per motivi di sicurezza: trasformare la sommità della diga di Place Moulin in una passeggiata a disposizione di villeggianti e residenti. Una strada ideale per ammirare un panorama stupendo da una altezza di 155 metri.

Valter Nicase

L’iniziativa è stata frenata per questioni di sicurezza – conferma il sindaco -. In una seconda fase si è pensato di realizzare un accesso svincolato dall’ingresso dei dipendenti. L’opera è stata realizzata da Cva, a cui ci siamo rivolti per rilanciare questo progetto. La Compagnia Valdostana delle Acque dovrebbe, quindi, dare l’autorizzare e sostenere le spese. Il Comune parteciperebbe con una quota commisurata alle sue entrate”.

Il lago artificiale, lungo 678 metri e largo 6, potrebbe diventare anche un imponente corso d’acqua navigabile con battelli a propulsione elettrica. “Come si vede nei fiordi norvegesi”, chiosa Valter Nicase. Che informa: “Ho già preso contatti con l’assessore Luciano Caveri la cui delega agli Affari europei potrebbe aprire ad un finanziamento. Il progetto era già stato affrontato quando lo stesso era assessore al Turismo. Ancora uno ‘stop’ determinato da problemi di sovraccarico stradale. E’ l’unico problema, ma è di prioritaria importanza. Sulla strada comunale transitano, in media, quindicimila vetture. Un numero abnorme per una strada di un Comune con 220 residenti e 21 villaggi sparsi sul territorio”.

Qualora si realizzasse almeno il primo progetto, la sommità dello sbarramento verrebbe protetta con una ringhiera e strutture in plexiglass, in modo da consentire di ammirare il panorama senza alcun rischio.

Oggi, la strada che conduce alla diga di Place Moulin, fra le più importanti a livello europeo, è aperta per metà; una valanga ha distrutto 200 metri di barriera paramassi.Abbiamo risolto l’emergenza con l’intervento della Regione”, conclude il sindaco di Bionaz.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram