Press "Enter" to skip to content

Ddl Zan: ennesimo rinvio della discussione del disegno di legge contro l’omofobia

AOSTA – E’ stato programmato dopo le elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre il dibattito sul Ddl Zan, per il contrasto all’omofobia. Rinvio approvato all’unanimità dal Senato.

Un disegno di legge bloccato per quasi un anno prima del dibattito parlamentare. La tempistica deve anche confrontarsi con la priorità dettata dalla campagna elettorale, oltre che con l’attuale, pressante impegno di Palazzo Chigi relativo alla conversione in legge del decreto sul Green pass.

Monica Cirinnà

Un commento di plauso arriva dalla Senatrice Dem Monica Cirinnà convinta sostenitrice della validità del Ddl: “Penso sia una decisione saggia rinviare il dibattito – ha dichiarato ad una agenzia di comunicazioni nazionale -. Sono in Commissione Giustizia e siamo al lavoro sulle due riforme della Giustizia legate ai fondi del Pnrr che devono essere inserite nella legge di bilancio e la sessione di bilancio inizia al Senato il 15 ottobre. Credo – ha sottolineato -sia giusto fare un passo a lato anche da parte di senatori, come me, che sono impegnata a tempo pieno sullo Zan“.

Samuele Tedesco

Sconcertato Samuele Tedesco, assessore comunale all’Istruzione, Cultura e Politiche giovanili: “Gli alleati del PD hanno voltato le spalle, dopo aver sostenuto, con forza, questa causa. Hanno abbandonato una battaglia per mere questioni elettorali. E’ sconfortante vedere accantonare i propri diritti. Assistiamo all’ennesimo, vergognoso rinvio di questo dibattito”, sottolinea, in chiusura, l’assessore.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram