Press "Enter" to skip to content

Crisi Regione, Lavevaz: “Non ha senso una discussione politica. La maggioranza (a 18) c’è e lo ha dimostrato”

AOSTA – Clima rovente nell’aula del Consiglio Valle dove, oggi mercoledì 8 giugno 2022, il Presidente Erik Lavevaz ha declinato l’invito al dibattito in aula, suscitando lo sconcerto delle forze di opposizione.

La maggioranza c’è e lo ha dimostrato”, ha sottolineato, motivando il rifiuto sul confronto di un Governo rappresentato da 18 esponenti: “In questi due mesi di crisi – ha dichiarato – il dibattito fatto dai Movimenti era volto ad esplorare la possibilità di allargare una maggioranza che c’è e che ha dimostrato di esserci con l’approvazione di una serie di provvedimenti importanti sia da parte del Governo che del Consiglio regionale, a conferma che le illazione di immobilismo sono fantasie che i valdostani sono in grado di valutare”.

La situazione politica di Place Deffeyes induce il consigliere di FI Pierluigi Marquis ad affermare: “Prendo atto con stupore della mancanza di volontà di discutere su questo argomento, ritenendo fosse una priorità”.

Andrea Manfrin (Lega Valle d’Aosta) ha evidenziato come “la chiarezza dovrebbe essere alla base di ogni scelta, sia per il futuro, sia per affrontare meglio il presente”.

E, stando alle affermazioni di Erika Guichardaz (Pcp) “sono scandalose le dichiarazioni per cui (‘ha prevalso il bene di un Movimento a discapito di una situazione più accomodante per chi sta governando’), quando sarebbe, invece, importante pensare al bene dei valdostani e non solo a quello dei Partiti, che, fino a ieri, non volevano nemmeno essere coinvolti”. Ha., quindi, chiuso con l’auspicio che “finalmente venga nominato un Presidente in prima Commissione e che termini l’interim all’assessorato dell’Ambiente”-.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram