Press "Enter" to skip to content

Covid: Valle d’Aosta a rischio ‘zona gialla’

AOSTA – Questa settimana potrebbe essere l’ultima in ‘zona bianca’ per la Valle d’Aosta.

L’incidenza dei contagi è arrivata ad un punto allarmante. Il monitoraggio, di venerdì scorso, dell’Istituto Superiore di Sanità non lascia spazio ai dubbi: la curva dei contagi è in netto peggioramento ovunque.

Lo ‘sbarco’, in Italia, della variante Omicron ha trasformato la situazione sanitaria da preoccupante a impressionante.

I tre indicatori che determinano il cambio di colore sono: incidenza, terapia intensiva, ricoveri in area medica.

In Valle d’Aosta, rassicurano i numeri contenuti in entrambe le aree: 16 i ricoveri , di cui uno in Terapia Intensiva. Se reggono, è scongiurato l’ingresso nella nuova collocazione cromatica.

L’incidenza contagi ogni 100 mila abitanti deve essere, però, inferiore a 50 casi. Secondo quanto comunicato dall’Istituto Superiore di Sanità soltanto le Regioni Basilicata e Puglia sono sotto il limite. Nelle altre Regioni l’incidenza sta crescendo con cadenza giornaliera.

In Valle d’Aosta, i nuovi positivi sono quintuplicati nel giro di due settimane, arrivando a 265,5. La ‘zona gialla’ non sembra essere così lontana.

Da oggi, lunedì 29 novembre, a venerdì, verrà deciso il nuovo colore della Valle d’Aosta. Qualunque sia, il Natale si preannuncia all’insegna dell’incertezza, molto contenuto.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram