Press "Enter" to skip to content

Covid, vaccino: Governo a confronto per terza dose

AOSTA – Infuria la variante Delta, diffondendo l’infezione polmonare in termini allarmanti. Il dibattito governativo è concentrato sulla somministrazione della terza dose; in particolare, fra le categorie deboli e fra coloro che sono stati vaccinati in avvio della campagna, tra dicembre 2020 e gennaio 2021.

Le idee sono, in ogni caso, ancora molto confuse. L’Autorità europea del farmaco ritiene sia prematuro confermare, o meno, la necessità di un terzo richiamo.

I ricercatori di Pfizer asseriscono come la terza dose protegga contro la variante Delta con effetti cinque volte maggiori, come é emerso in una serie di studi mirati.

Dal Ministero della Salute garantiscono: “Entro un mese dovremo decidere”.

Quale profilassi verrà scelta per una eventuale terza inoculazione? Ad oggi, la risposta non è prevedibile. Arriverà dal riscontro delle circostanziate ricerche, in corso, da parte di alcune case farmaceutiche a confronto con la classe scientifica.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram