Press "Enter" to skip to content

Covid: salvare l’Italia e il Natale dalla quarta ondata. Domani, possibili nuove restrizioni

AOSTA – Sul tavolo della Cabina di regia e, dopo poche ore, del Consiglio dei Ministri, in riunione domani giovedì 23 dicembre, verranno poste varie ipotesi mirate a garantire maggiore libertà durante le festività natalizie.

Il decreto di Natale potrebbe riservare cambiamenti importanti, fra cui un adeguamento della durata del Green pass con la riduzione degli attuali nove mesi di validità.

Alla salvezza di questo periodo, in cui emerge anche l’importanza di salvaguardare l’economia, si aggiunge l’urgenza di fermare la corsa della variante Omicron. Si profila, quindi, l’approvazione di un decreto in cui, è quasi certo, verrà inserita un’ulteriore riduzione dei tempi per la somministrazione della terza dose, l’unico antidoto, ad oggi, efficace contro il virus Sars.CoV.2. Riduzione, peraltro, già concretizzata da sei a cinque mesi dalla seconda dose.

All’ordine del giorno, inoltre, l’introduzione dell’obbligo vaccinale per nuove categorie di lavoratori.

La certezza nelle nuove misure è riferita all’uso della mascherina da indossare all’aperto anche in ‘zona bianca’.

In discussione, poi, il Capodanno, festa in cui sono direttamente coinvolte le discoteche. Ambienti di svago il cui ingresso verrà subordinato all’esibizione del Green pass rafforzato.

Detta legge la variante Omicron e pensare ad un Capodanno in piazza è pura utopia. La quasi totalità dei sindaci ha annullato feste e concerti. Decisioni assunte con grande rammarico, ma senza alternativa.

Il dilagare dei contagi blocca qualsiasi programma. E’, insomma, un addio corale a tutti gli eventi che, per decenni, hanno scandito e amplificato la magia di queste feste.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram