Press "Enter" to skip to content

Covid, l’allarme di Gimbe: “Vaccini fermi e crollo delle terze e quarte dosi”

AOSTA – E’ il riscontro emerso nel consueto monitoraggio settimanale, riferito all’andamento della situazione epidemiologica, realizzato, a livello nazionale, da Gimbe, la Fondazione Gruppo Italiano Medicina basata sulle Evidenze.

Il quadro sanitario sta riservando il calo della maggior parte degli indicatori Covid: nuovi casi, decessi, e ricoveri. Ma, la campagna vaccinale non sta proseguendo come dovrebbe.

Nino Cartabellotta

Di più. E’ stato registrato il crollo delle quarte dosi e il rallentamento delle terze; inoltre, le percentuali di vaccinati non rassicurano. Ad oggi, in Italia, secondo quanto dichiara Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione,si contano ancora oltre sei milioni di italiani non immunizzati. Di questi, il 3,99% potrebbe ricevere, nell’immediato, la prima dose”.

Ma, le opere di convincimento sulla validità della profilassi anti virus Sars-CoV-2 sembrano, ormai, una ‘mission impossible’, stando alle affermazioni degli Scienziati di Gimbe.

Un quadro meno preoccupante per quanto attiene alle terze dosi; la ‘booster’ è stata somministrata all’83% della popolazione. Un buon risultato che, però, sembra essersi arenato, soprattutto fra gli over 80.

Cartabellotta trasmette, comunque, sicurezza: “Tutte le curve sono, ormai, in discesa stabile, sebbene la circolazione del virus sia ancora elevata e la campagna vaccinale rimanga al palo su tutti i fronti. Non solo. – sottolinea -. Calano le quarte dosi nelle persone più vulnerabili. Un declino sulla copertura della malattia che contribuisce all’aumento del tasso di mortalità negli anziani e, in particolare, negli over 80, già vaccinati con tre dosi”.

In chiusura, il Presidente di Gimbe ricorda un aspetto di fondamentale importanza garantito dalla somministrazione della quarta dose, il secondo booster’: “Riduce, in termini consistente, ospedalizzazioni e decessi”.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram